Rumori, tutte le norme da rispettare a Cesenatico: "silenzio" dalle 14 alle 16

E' questa la principale novità dell'ordinanza in materia di rumori e quiete pubblica pubblicata dall'amministrazione comunale di Cesenatico

Stop agli impianti che producono musica o fonti di rumore dalle 14 alle 16. E' questa la principale novità dell'ordinanza in materia di rumori e quiete pubblica pubblicata dall'amministrazione comunale di Cesenatico. Fino al primo settembre, sono tenuti a rispettarla gli organizzatori di manifestazioni collettive-pubbliche ed i gestori del luna park. Vietato in quella fascia d'orario anche lo svolgimento di attività sportive rumorose. Per la zona dell'arenile si applica invece l'ordinanza balneare integrativa comunale. L'uso di amplificatori sonori ed altoparlanti è consentito dalle 9 alle 20 dal 16 settembre al 31 maggio e dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 24 dal primo giugno al 15 settembre. Non potranno fare uso di altoparlanti o strumenti di amplificazione sonora gli artisti di strada.

Cantieri

Per quanto concerne i cantieri edile, le attività lavorative che comportano l'utilizzo di attrezzi rumorosi è fissato alle 8. Dal 16 settembre al 31 maggio l'uso di martelli pneumatici, betoniere ed altro è vietato dalle 20 alle 8; dal primo giugno al 15 settembre anche dalle 13 alle 16 (dalle 20 alle 9 per la zona turistica). Deroghe a tali orari sono consentite solo dall'amministrazione comunale o in casi di interventi urgenti per ripristinare servizi di pubblica utilità (acqua, luce e gas per citarne alcuni).

Stabilimenti balneari

Negli stabilimenti balneari dal primo aprile al 30 settembre si potranno organizzare feste e musica all’esterno una volta alla settimana dalle 9 alle 24, con pausa dalle 14 alla 16.

Pubblici esercizi

Dal primo aprile al 30 settembre è consentita l'attività di intrattenimento musicale, attraverso dichiarazione Siae, all'interno e all'esterno dei locali dalle 9 alle 14 e dalle 16 alle 24.

Alberghi e campeggi

Gli intrattenimetni musicali in alberghi e campeggi, solo gli ospiti, sono consentiti dalle 9 alle 14 e dalle 16 alle 24, solo una volta alla settimana. "Le casse gli altoparlanti non devono essere rivolte verso l'esterno e devono essere collocate in modo tale da ridurre al minimo l'inquinamento acustico delle aree pubbliche e nel vicinato", si legge nell'ordinanza. E' consentita l'animazione all'aperto senza limiti di orario, mentre per i dispositivi di amplificazione dalle 9 alle 14 e dalle 16 alle 24.

Deroghe

L'ordinanza prevede alcune deroghe. L'1 giugno e dal 3 al 20 agosto i titolari dei complessi ricettivi, stabilimenti blenari e locali potranno organizzare intrattenimenti musicali fino all'1 di notte, ma con limiti di decibel tra 65 e 68. In occasione della Notte Rosa tra il 6 e il 7 luglio è consentita la musica per tutta la notte, con limite fino a 68 decibel. Per la notte tra il 7 e l'8 luglio la deroga si estende fino alle 3.

Sanzioni

Chi non rispetta l'ordinanza potrà essere oggetto di una sanzione amministrativa, che oscilla tra i 258 e i 10.329 euro, e la sospensione della licenza per intrattenimenti musicali fino a 30 giorni. Nel caso di più violazioni si rischia la revoca della licenza per tutta la stagione. L'ordinanza prevede anche multe tra 50 e 300 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento