Rubicone: progetti per l’adolescenza, la Regione premia tre realtà sociali del territorio

Oltre 11.500 euro per tre progetti di prevenzione del disagio giovanile a firma delle coop. La Finestra, Koinè e Zarepta

Anche tre importanti realtà del terzo settore dell’Unione Rubicone e Mare tra i beneficiari dei fondi che la Regione Emilia Romagna ha stanziato per il progetto “Giovani generazioni”, finalizzato a sostenere attività scolastiche, extrascolastiche, ricreative e per il tempo libero rivolte a ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 24 anni. Per prevenire ogni forma di disagio adolescenziale sul territorio la Regione ha infatti messo a disposizione per il 2017/2018 quasi un milione di euro. Centinaia i progetti pervenuti in viale Aldo Moro, principalmente iniziative per educare i ragazzi a un utilizzo consapevole dei social network e della rete in generale, attività per aiutarli a conquistare una maggiore autostima e prevenirne il disagio sociale, percorsi personalizzati di orientamento scolastico.


Oltre a 14 progetti a valenza regionale, finanziati con 200mila euro, la Regione ha stilato una graduatoria di progetti territoriali, con 728mila euro stanziati per le prime 119 proposte classificate. Nell’Unione Rubicone e Mare i tre progetti risultati vincenti sono “Ragazzi in rete” della cooperativa sociale “La Finestra” di Sogliano, che riceve 4.375 euro, “Dire Fare, Crescere” della cooperativa savignanese Koinè, con un contributo di 3.780 euro, e il progetto “Matrioska: anch’io al centro” dell’associazione di promozione sociale Zarepta, anch’essa con sede a Savignano, che incassa uno stanziamento da 3.384,83 euro.


La Cooperativa Sociale “La Finestra” nasce a Sogliano al Rubicone nel 1999, e dà lavoro a oltre cento persone tra soci lavoratori, dipendenti e collaboratori in possesso di qualifiche adeguate per operare nei tanti rami di intervento in ambito sociale che la cooperativa ha avviato in questi quasi 20 anni di attività. Koinè nasce invece a Savignano nel 2003 principalmente con finalità culturali, a cui negli anni ha affiancato progetti di didattica per l’infanzia e formazione di giovani e adulti. Più giovane infine, ma attivissima sul territorio, l’associazione di promozione sociale Zarepta, nata a Savignano nel 2014 per “diventare cittadini attivi nel sociale mettendo a disposizione competenze e tempo”, tanto nell’assistenza anziani quanto nei progetti di formazione affiancamento delle giovani generazioni.


Tutti i progetti rientrano nel quadro tracciato dalla Regione per la realizzazione di azioni di carattere socio-educativo per migliorare i contesti e gli stili di vita dei ragazzi e il sistema delle loro relazioni con i coetanei e familiari, sviluppare le loro potenzialità, educare alla legalità, al rispetto per l’altro, ad essere aperti alla diversità e ad esercitare i diritti di cittadinanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento