Rotary, il governatore del Distretto 2072 Maurizio Marcialis in visita a Cesena

"Il prossimo 22 aprile sarà la giornata mondiale per l'ambiente indetta dal Rotary, per l'occasione - ha detto Maurizio Marcialis - chiedo al Rotary Club Cesena di piantare un piccolo albero per ogni socio come proposto dal presidente internazionale Riseley"

da sinistra, Maurizio Marcialis e Giorgio Babbini

Maurizio Marcialis, Governatore del Distretto 2072, è stato in visita al Rotary Cesena. Dopo il benvenuto al governatore da parte del presidente del Rotary Club Cesena, Giorgio Babbini, quest'ultimo ha illustrato ai soci il curriculum del neo governatore. Maurizio Marcialis è nato a Comacchio, è sposato con Flavia ed ha un figlio, Giorgio. laureato in architettura a Firenze nel 1973 l’anno successivo è diventato docente di Disegno, Costruzioni e Tecnologia delle Costruzioni all’Istituto Tecnico per Geometri di Codigoro.

E’ stato nel consiglio di amministrazione della Sipro, Società regionale per lo sviluppo produttivo dell’area industriale di Ostellato. E’ stato tecnico di fiducia dell’Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio per la zona di Comacchio. Per il Comune di Comacchio ha, in collaborazione con altri tecnici, progettato la zona Peep di Porto Garibaldi, la ristrutturazione della Villa Museo Remo Brindisi in Lido degli Estensi e dell’ex Ospedale S. Camillo di Comacchio per destinarlo a Museo Archeologico ed il lungomare del Lido degli Estensi.

Per i clienti privati ha progettato ville e ristrutturazioni di case in centro storico e alcuni progetti di complessi turistico-immobiliari. E’ interessato all’arte e all’ambiente e ha pubblicato, come coautore: Immagini e devozione a Comacchio (1981) e C’era una volta a Comacchio la salina (1987). Ha curato l’allestimento della mostra: I tesori nascosti delle chiese di Comacchio, allestita nel 2000 nel palazzo vescovile.

Dal Rotary gli sono stati assegnati nove Paul Harris Fellow. Maurizio Marcialis, accompagnato dalla consorte Flavia, ha espresso tutta la sua soddisfazione nel trovare un Club altamente propositivo come il Rotary Club Cesena. Ha ricordato, nel suo intervento, che durante il suo mandato sarà data grande importanza alla tutela dell'ambiente, dell'acqua e ad iniziative a sostegno dei disabili e delle loro famiglie. Non mancheranno, ha proseguito Marcialis, iniziative che favoriscano anche la condivisione e conoscenza tra i rotariani.

"Il prossimo 22 aprile sarà la giornata mondiale per l'ambiente indetta dal Rotary, per l'occasione - ha detto Maurizio Marcialis - chiedo al Rotary Club Cesena di piantare un piccolo albero per ogni socio come proposto dal presidente internazionale Riseley. Se ogni club del mondo farà la stessa cosa a sostegno della causa ambientale vi saranno 1 milione e 200mila nuovi alberi in più, un’operazione simbolica che, se anche non risolverà il problema, contribuirà a "rinverdire il mondo con il colore della speranza"". L'incontro si è tenuto venerdì scorso al ristorante “Le Scuderie” nella sede del Rotary Club Cesena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

Torna su
CesenaToday è in caricamento