rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Al Rotary una serata dedicata al vino, il manager: "In Italia la frammentazione delle aziende mette a rischio la nostra leadership"

Relatore al Rotary Club il manager del settore Lorenzo Tersi: “In Italia la frammentazione delle aziende mette a rischio la nostra leadership”

Serata dedicata al mondo del vino, nelle sue accezioni economiche e culturali, nell’ambito dell’ultima conviviale del Rotary Club Cesena guidato da Paolo Montalti. Ad animare la serata il manager Lorenzo Tersi, esperto del settore oltreché membro del sodalizio rotariano cesenate.

“In Italia esistono decine di migliaia di etichette vitivinicole - ha spiegato Lorenzo Tersi - e la frammentazione delle relative aziende produttrici rappresenta un limite negli investimenti in innovazione e acquisizione di nuovi mercati esteri. Benché l'Italia sia il primo produttore mondiale di vino, la concorrenza globale sempre più agguerrita impone impegno e strategie adeguate. Se il nostro Paese vuole mantenere un ruolo tra i leader mondiali, le imprese vitivinicole italiane dovranno affrontare un rapido ed importante processo di innovazione e cambiamento”.

“Nel 2021 - ha proseguito Lorenzo Tersi - i 310mila viticultori italiani hanno fatturato oltre 13 miliardi di euro (7 miliardi di export) con una produzione superiore ai 50 milioni di ettolitri. L'Italia è il secondo esportatore a volume e valore e il terzo come consumatore”.

Tersi, che ha acceso un focus sul Consorzio del vino Morellino di Scansano,  ha evidenziato come l’export di questa importante denominazione italiana sia rivolto principalmente agli Stati Uniti d'America, alla Germania, al Belgio e alla Svizzera che, insieme, ne assorbono il 20 per cento della produzione. Una parte rilevante è riservata ai canali di vendita principali in Italia, ossia la Grande distribuzione organizzata e Ho.Re.Ca.

Lorenzo Tersi, che è anche consigliere di Cesena Fiera con delega all’organizzazione del forum annuale sull’economia della Romagna,  Fattore R, ha colto l’occasione per illustrare quanto si muove attualmente in ambito economico. Per quanto riguarda lo sviluppo delle imprese romagnole, Tersi ha sottolineato l'esigenza di una maggior sinergia tra tessuto imprenditoriale locale e Università, di una più attenta valorizzazione della cultura manageriale, e di un maggiore impegno nell'innovazione e nella ricerca scientifica e tecnologica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Rotary una serata dedicata al vino, il manager: "In Italia la frammentazione delle aziende mette a rischio la nostra leadership"

CesenaToday è in caricamento