I dettagli del Rockin' 1000 del 2017: concerti e musica intorno ai falò sul tetto d'Italia

Il villaggio rock che vedrà 1000 musicisti esibirsi in due performance, una notturna e una diurna, il 28 e 29 luglio 2017 in Val Veny in una location mozzafiato incorniciata dal Monte Bianco

Nuovi dettagli in arrivo dopo l’annuncio ufficiale di Rockin’1000 Summer Camp, il villaggio rock che vedrà 1000 musicisti esibirsi in due performance, una notturna e una diurna, il 28 e 29 luglio 2017 in Val Veny in una location mozzafiato incorniciata dal Monte Bianco, a due passi da Courmayeur. 

Rockin’1000 Summer Camp rappresenta il terzo step di un progetto che ha esordito nel 2015 con una call ai Foo Fighters attraverso un video diventato virale in poche ore (oltre 37 milioni di visualizzazioni in tutto il mondo), si è poi evoluto in un vero e proprio  concerto nel 2016 con Rockin’1000 That’s Live, decretando la nascita della più grande Rock Band al mondo. L’edizione 2017 propone un format inedito: un grande villaggio Rock con cinema, concerti, dj set, un karaoke per cantanti e uno per chitarristi, food truck & market, area kids, escursioni nella natura, aree relax e due nuove performance dei Mille.
Il  tutto verrà ripreso dalle telecamere per realizzare un nuovo video ufficiale che verrà pubblicato su YouTube, subito dopo l’evento. Venerdì 28 luglio, il contenuto di punta è The Big Fire che vede i millini e il pubblico unirsi attorno al grande falò, dove a partire dal tramonto fino a tarda notte, i 1000 suoneranno unplugged, senza cavi e senza microfoni: solo chitarre acustiche, percussioni e voci.  Per la prima volta sarà possibile assistere alle prove e subito dopo l’esecuzione del primo brano, tutti - millini in lista di attesa e pubblico - sono invitati a suonare, partecipando a questo rito collettivo che elimina la distanza tra musicisti e pubblico. Nella stessa giornata si svolge il 1000 Rotation Stage: i mille si alterneranno in un palco tutto per loro per suonare i propri brani o cover di altre band, in un live dietro l’altro.

Sabato 29 luglio sarà il momento apice del Summer Camp, con il Medley Experience: 3 medley, uno più incisivo dell’altro, in un concentrato di oltre 15 brani indimenticabili, selezionati tra i riff e i ritornelli più emblematici della Storia del Rock. Anche in questo caso le prove saranno aperte al pubblico. Al termine della performance, la torretta del direttore d’orchestra si trasforma per ospitare la D-J Night: una postazione a base di musica rock realizzata con la collaborazione di Radio DEEJAY, main media partner di Rockin’1000 Summer Camp.

A meno di due mesi dall’evento, sono state registrate oltre 1300 adesioni e sono già attive le liste di attesa per quanto concerne batteristi e chitarristi - liste create appositamente per arginare eventuali defezioni dell’ultimo minuto - mentre c’è ancora qualche posto disponibile per cantanti, bassisti e tastieristi. A oggi hanno confermato la propria candidatura ben 1361 musicisti (di questi 110 sono stranieri), suddivisi in: voci maschili (121); voci femminili: (115), chitarre (423), bassi (250), batterie (313) e tastiere: (29).

I musicisti stranieri provengono soprattutto da Francia (18), Germania (16), Spagna (9), Turchia (6) e Svizzera (6) ma anche da San Marino, Austria, Ungheria, Inghilterra, Stati Uniti, Grecia, Polonia, Canada, Croazia Ucraina, Belgio, Russia, Ecuador, Mexico, India, Slovacchia, Iran, Giamaica, Irlanda, Malta, Libano, Bosnia & Herzegovina, Egitto, Israele, Norvegia, Repubblica Ceca, Bangladesh, Romania, Brasile, Cina e Filippine.

A consolidare il concetto di trasversalità - Rockin’1000 accoglie tutti, dai giovani musicisti ai professionisti più esperti, già acclamati dal mondo della musica  - arriva la conferma di Davide Luca Civaschi, meglio conosciuto con il nome d'arte Cesareo, chitarrista e compositore, membro del gruppo Elio e le Storie Tese, che dopo l’esperienza fatta nel 2016, ha deciso di non perdere questa nuova edizione immersa nella natura. La prima di una lunga serie, si augurano gli organizzatori, di adesioni speciali che, come nel 2016, arrivano dai personaggi del mondo dello spettacolo, che si esibiranno come e con gli altri mille.
Dopo aver diretto l'Orchestra dell'Arena di Verona e l'Orchestra del Festival di Sanremo, a guidare i 1000, con la sua bacchetta e un grande ascendente sui musicisti, sarà ancora una volta il Maestro Marco Sabiu, produttore musicale, arrangiatore e direttore d’orchestra. Tra le tante cose, ha prodotto e remixato brani musicali di pop stars come Take That, Kym Mazelle e Kylie Minogue e ha collaborato a progetti importanti con Tanita Tikaram, Francoise Hardy, Luciano Pavarotti, Ennio Morricone, Luciano Ligabue e il leggendario Christopher Lee.
Confermati anche i Music Guru che in questi giorni stanno lavorando duramente per realizzare i tutorial che aiuteranno i mille a prepararsi all’evento: Augusta Trebeschi (Guru Voce), Biagio Esposito (Guru Basso), Lele Borghi e Alberto Paderni (Guru Batteria), Claudio Cavallaro (Guru Chitarra e Music Advisor)  Stefano Re (Guru Chitarra) e Davide Marani (Guru Tastiere).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento