Rock è Tratto 2017, una serata da "terza guerra mondiale" con gli Zen Circus - FOTO

Il "circo zen" ha saputo intrattenere gli ascoltatori per un'ora e mezza di concerto, saltando da una parte all'altra del palco e con Appino finito direttamente sul pubblico delle prime file

Sabato sera, mentre la finale di Champions spezzava i cuori ai tifosi juventini, a Savignano andava in scena la 22esima edizione de “Il rock è tratto”, storico appuntamento savignanese dedicato alla musica e ai giovani. A rompere il ghiaccio, primi a salire sul palco, ci hanno pensato gli Handshake, giovanissima band fiorentina vincitrice del concorso delle nuove formazioni rock organizzato dall'evento. Dopo i toscani sono saliti sul palco, reduci da una tappa al Primavera sound di Barcellona, i The Molochs, nuovo fenomeno del rock californiano e prima band straniera nella storia del festival savignanese. Terminato questo momento un po' "Oasis", in cui qualcuno ha iniziato a urlare "Fate Wonderwall!" (il cantante Lucas Fitzsimons è incredibilmente uguale a Noel Gallagher e anche il timbro di voce lo ricorda molto), sono saliti sul palco gli Zen Circus, ospiti d'onore della serata. Rock è Tratto, un'edizione da "terza guerra mondiale": arrivano gli Zen Circus
Il gruppo toscano, composto da Andrea Appino (voce, chitarra e armonica), Karim Qqru (batteria) e Massimiliano "Ufo" Schiavelli (basso), ha pubblicato l'ultimo disco, "La terza guerra mondiale", lo scorso settembre per La Tempesta dischi. Il "circo zen" ha saputo intrattenere gli ascoltatori per un'ora e mezza di concerto, saltando da una parte all'altra del palco e con Appino finito direttamente sul pubblico delle prime file.

Per tutto il centro storico sono state allestite esposizioni, prodotti artigianali, bancarelle di vinili e un mercatino vintage. Alla Chiesa del Suffragio, questa volta in veste di lettore, un altro rappresentante della musica alternativa italiana ha chiuso la rassegna del We reading festival, che ha accompagnato Savignano per tutto il mese di maggio: Pop X si è infatti cimentato nella lettura di alcune poesie tratte da Peace & Love, raccolta postuma del poeta italiano Simone Cattaneo. L'aperitivo musicale di inizio serata, al bar Galleria in corso Perticari, è stato affidato a Moro & The Silent Revolution.

La manifestazione è organizzata dal comitato che riunisce le associazioni Music for people, Raqanà band, Radio Icaro Rubicone, Diffusione musica e Retropop live, con il supporto dell'assessorato a cultura e turismo del comune di Savignano sul Rubicone.

La scaletta del concerto

La terza guerra mondiale
Canzone contro la natura
Vent'anni
Non voglio ballare
Andate tutti affanculo
Ilenia
L'amorale
Pisa merda
I qualunquisti
L'anima non conta
Vecchi senza esperienza
Ragazzo eroe
La democrazia semplicemente non funziona
Figlio di puttana
Canzone di Natale
L'egoista
San Salvario
Nati per subire
Viva 

Leggi anche ===> Intervista agli Zen Circus: "Ci auguriamo una guerra per vedere cosa farebbero i leoni da tastiera"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento