menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rocca Malatestiana nelle pastoie giudiziarie: chiusa "a tempo indeterminato"

I vecchi gestori ritengono che la procedura di assegnazione non sia stata effettuata nel modo corretto e hanno fatto ricorso al Tar

La Rocca Malatestiana resterà chiusa fino al 31 gennaio. O almeno questo è il giorno che il Comune di Cesena ha indicato come termine per effettuare l'avvicendamento tra i vecchi gestori (Aidoru) e i nuovi (Agorasophia Edutainment spa di Lecce). Ma nel frattempo alla Rocca è spuntato - come ha fotografato e commentato Davide Fabbri, candidato sindaco della lista civica "Cesena in Comune"  - un cartello attaccato con lo scotch dove si legge che la Rocca è chiusa a tempo indeterminato e per informazioni è necessario telefonare in Comune. Piccolo disagio per i turisti che sono di passaggio a Cesena che in questi giorni non potranno accedere alla fortezza e a visitare i suoi storici camminamenti. E' anche vero che la fine di gennaio non è un periodo di alto flusso turistico e quindi il problema è comunque limitato. 

Sulla vicenda comunque non è ancora tutto chiarito. Infatti, la  prossima settimana, più precisamente il 23 gennaio, si svolgerà davanti al giudice del Tar l'udienza per la richiesta di sospensiva avanzata da Aidoru. I vecchi gestori ritengono che la procedura di assegnazione non sia stata effettuata nel modo corretto perché il 17 settembre scorso, quando la nuova società pugliese avrebbe dovuto assumere il controllo della struttura, è stata bloccata dal fatto che la documentazione fornita per aggiudicarsi il bando risultava incompleta. In quell'occasione, infatti, il Comune chiese ad Aidoru di continuare a gestire la Rocca fino al 7 gennaio. Proprio su questa proroga del contratto e della mancanza di documenti da parte della nuova gestione si baserebbe il ricorso dell’associazione cesenate. L'assessore alla cultura Christian Castorri, che non vuole esprimere opinioni prima dell'udienza davanti al Tar, si dice comunque tranquillo. "L’amministrazione ha agito nel pieno rispetto delle del codice dei contratti”. Non resta ora che aspettare gli esiti del processo amministrativo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento