Botte da orbi in strada in zona stazione: le telecamere inchiodano tre giovani

I Carabinieri della Compagnia di Cesena, al comando del capitano Fabio Di Benedetto, hanno approfondito l'inquietante episodio verificatosi nella tarda mattinata di martedì nei pressi della stazione ferroviaria

Foto di repertorio

Una violenta scazzottata tra un gruppetto di giovani extracomunitari. Il tutto per un pacchettino, di cui non è stato possibile scoprirne il contenuto. I Carabinieri della Compagnia di Cesena, al comando del capitano Fabio Di Benedetto, hanno approfondito l'inquietante episodio verificatosi nella tarda mattinata di martedì nei pressi della stazione ferroviaria e riportato mercoledì tra le colonne del "Corriere Romagna". Gli uomini dell'Arma hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza per chiarire l'accaduto. Nessuno dei passanti, infatti, aveva chiesto l'intervento delle forze dell'ordine.

Le immagini hanno dato le risposte che gli investigatori si attendevano. Viale Roma si è trasformato in un ring per tre giovani extracomunitari, identificati in un 24enne, un 25enne ed un 30enne di nazionalità marocchina. La zuffa è durata poco più di un minuto. Ma in quel giro di lancette se le sono date di santa ragione. E' spuntato anche un ombrello. Nessuna pistola. Un quarto soggetto, ancora in fase di identificazione, ha cercato di fare da paciere, tentando invano di separare i litiganti.

I Carabinieri hanno interrogato il terzetto, nebulosi nel dare risposte. A quanto pare a scatenare la rissa in strada è stata la contesa di un pacchettino. Non si sa il contenuto, perchè i coinvolti non hanno voluto collaborare. Tutti sono stati denunciati a piede libero. Uno di questi, colpito da un decreto di espulsione, è stato accompagnato al Centro di Immigrazione ed Espulsione di Brindisi, mentre ad un secondo individuo è stato notificato l'ordine di espulsione. Il terzo è invece regola col permesso di soggiorno e residente a Cesena. L'aspetto preoccupante dei contorni della vicenda è che nessuno dei passanti si è rivolto a Carabinieri o Polizia per segnalare quel che stava succedendo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Scampagnata al Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto delle multe, continueremo ad incontrarci"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento