menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FOTO DI REPERTORIO

FOTO DI REPERTORIO

Inquilini morosi e a rischio sfratto: dal Comune aiuti fino ad 8.000 euro

Il bando rimarrà aperto fino ad esaurimento dei fondi. Tutte le informazioni per accedere ai contributi sono disponibili sul sito del Comune di Cesena www.comune.cesena.fc.it.

E’ di 217mila euro il finanziamento destinato dalla Regione Emilia Romagna al Comune di Cesena per l’istituzione di un fondo per aiutare economicamente gli inquilini in difficoltà con il pagamento dell’affitto e a rischio sfratto. Attraverso un avviso pubblico è stata infatti resa nota la possibilità della concessione di contributi straordinari a sostegno di inquilini morosi incolpevoli residenti nel Comune di Cesena.

Da lunedì i richiedenti potranno presentare domanda di contributo per un importo massimo di 8mila euro per sottoscrivere con lo stesso proprietario un nuovo contratto di locazione a canone concertato per lo stesso alloggio oggetto di sfratto; oppure per versare il deposito cauzionale in relazione al contratto di locazione da stipulare per il nuovo alloggio; o per ottenere il differimento dell’esecuzione dello sfratto.

“In molti casi - affermano il sindaco, Paolo Lucchi e l’assessore ai Servizi per le persone, Simona Benedetti – la sollecitazione ad istituire un fondo di questo genere è arrivata proprio dai proprietari di casa molto legati ai loro inquilini. Rendendosi conto della seria difficoltà incontrata dagli affittuari a pagare con regolarità l’affitto, hanno dimostrato subito sensibilità e pazienza venendo incontro ai problemi di queste famiglie. Per evitare casi di sfratto o esasperazione di certe situazioni, ci siamo dunque impegnati ad attivare un fondo che potesse dare respiro a persone che versano in grave crisi economica”.

Per accedere a questi fondi occorre però possedere determinati requisiti. Innanzitutto se si è impossibilitati a pagare l’affitto a causa della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale, quest’ultima dev’essere dovuta alla perdita di lavoro per licenziamento; o per accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell’orario di lavoro; cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale; mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici; cessazione di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente; malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo famigliare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito o la necessità dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali.

Fondi sono previsti anche per chi è destinatario di un atto di intimazione di sfratto per morosità, ma deve essere residente nell’alloggio da almeno un anno; tra le altre cose infine occorre avere un reddito Ise non superiore a 35mila euro, oppure reddito Isee (derivante da attività lavorativa) non superiore a 26mila euro. Il bando rimarrà aperto fino ad esaurimento dei fondi. Tutte le informazioni per accedere ai contributi sono disponibili sul sito del Comune di Cesena www.comune.cesena.fc.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Casa

Come eliminare l'odore del fumo in casa? Ecco tutti i segreti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento