menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto storica del quartiere Fiorita

Una foto storica del quartiere Fiorita

Quartiere Fiorita, l'Ex Intifada sarà risanato grazie ad un privato

Continua la "rinascita" del quartiere Fiorita. A dare una mano non è solo l'attiva associazione "Rifiorita", ma anche singoli privati

Continua la “rinascita” del quartiere Fiorita. A dare una mano non è solo l'attiva associazione “Rifiorita”, formata da persone che si occupano di migliorare la qualità della vita nella zona del quartiere tra via Emilia e ferrovia nei pressi dello stadio, ma anche i privati cittadini. Spiega una nota: “Purtroppo la Fiorita oggi soffre di isolamento, è senza servizi, luoghi di ritrovo, attività commerciali (a parte il forno Sbrighi), mancano i collegamenti pubblici con il resto della città e i servizi alle persone, specie per gli anziani. Noi dell’ Associazione (abitanti del quartiere e non) abbiamo proposto iniziative e progetti al Quartiere Fiorenzuola e al Comune di Cesena per migliorare concretamente il quartiere”.

Tuttavia un contributo per il risanamento dell'area viene anche da un privato. Spiega la nota: “Recentemente il signor Luigi Manfredi, nuovo proprietario dell’ edificio Ex Intifada, si è reso disponibile collaborando con l’ associazione per la realizzazione di un progetto a lungo termine: la trasformazione del locale in centro ricreativo gestito da educatori esperti e ragazzi disabili, aggiungendo valore alla struttura dell’esagono (ex centro sociale) recentemente restaurato, che ospiterà attività per anziani e bambini. Attualmente è impegnato nella ristrutturazione del locale per rendere l’edificio sicuro e curato anche all’ esterno. Noi dell’associazione intendiamo evidenziare che il Signor Manfredi crede nella riorganizzazione del quartiere come luogo d’ incontro e confronto delle famiglie”.

Ed infine: “Ci sembra indispensabile la collaborazione di tutti per rendere gli spazi accoglienti per permettere momenti significativi che ci faranno incontrare nella vita sociale che nascerà caratterizzata da norme di comportamento indispensabili alla convivenza. Il nostro motto è prendiamoci per mano ragioniamo insieme e affrontiamo le difficoltà rispettando le diversità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento