rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca Cesenatico

Rimesso in libertà l'imprenditore americano arrestato durante la 'Nove Colli'

L'uomo risiede a Miami ed era in Italia coi figli e con un amico italiano. Appassionato ciclista, era a Cesenatico per partecipare alla Nove Colli

Sono stati revocati dalla Corte di Appello di Bologna gli arresti domiciliari nei confronti di un imprenditore di cittadinanza statunitense ma nato in Venezuela, che lo scorso 22 maggio era stato arrestato mentre si trovava in un hotel di Cesenatico dopo aver partecipato alla "Nove Colli". Difeso dagli avvocati Giuseppe Lozupone e Mauro Sandri, l'imprenditore attivo nel settore immobiliare, era finito inizialmente in carcere sulla base di un mandato di arresto internazionale emesso ai fini dell'estradizione in Venezuela, in quanto accusato di truffa e reati finanziari che sarebbero stati commessi in Venezuela.

L'uomo risiede a Miami ed era in Italia coi figli e con un amico italiano. Appassionato ciclista, era a Cesenatico per partecipare alla Nove Colli, ma anche per godersi una vacanza. E' stato inizialmente arrestato e poi sottoposto a custodia cautelare in carcere a Forlì. Mercoledì 1 giugno c'è stata a Bologna l'udienza di revoca della misura cautelare della custodia in carcere, l'imprenditore è passato ai domiciliari in un'abitazione a Forlì. Ora c'è il provvedimento dei totale scarcerazione emanato dalla Corte d'Appello di Bologna in quanto i reati addebitati al cittadino statunitense, 50 anni, risalgono al 1999 e secondo la normativa italiana sono caduti in prescrizione dopo 23 anni. In base al trattato Italia-Venezuela, infatti, non può essere estradato se il reato risulta prescritto secondo le leggi italiane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimesso in libertà l'imprenditore americano arrestato durante la 'Nove Colli'

CesenaToday è in caricamento