menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rigenerazione urbana: un nuovo ponte in sostituzione del Ponte Bailey del 1965

E’ di martedì la comunicazione con la quale il Ministero dell’Interno di concerto con il Ministero dell’Economia, hanno confermato lo stanziamento di un contributo di  175.000 euro

Il Comune di Bagno di Romagna ha ricevuto la conferma del contributo ministeriale per la progettazione di un nuovo ponte carrabile in sostituzione di un Ponte Bailey a San Piero in Bagno.

E’ di martedì la comunicazione con la quale il Ministero dell’Interno di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze ci hanno confermato lo stanziamento di un contributo di  175.000 euro per la progettazione definitiva ed esecutiva di un nuovo ponte, spiega il Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini.

"Eravamo in attesa di questa comunicazione, che ora ci permette di dare avvio alla selezione dei progettisti che dovranno elaborare il progetto esecutivo. Il termine per l’affidamento dell’incarico progettuale è fissato al 10 maggio prossimo, ciò che ci permette di poter disporre del progetto entro la fine dell’anno corrente e ricercare subito dopo le risorse per la costruzione. L’indirizzo per la selezione dei progettisti – precisa il Sindaco – è quello di attingere dall’albo comunale dei professionisti, di cui ci siamo dotati proprio lo scorso anno. Dall’albo verranno selezionati 10 studi professionali in base al curriculum, tra i quali verranno estratti con il metodo del sorteggio 5 studi, le cui proposte saranno messe a confronto per l’individuazione del vincitore e l’affidamento dell’incarico. L’oggetto della progettazione consisterà in un nuovo ponte moderno e sicuro, a doppia carreggiata, con un architettura nuova e innovativa, ma confacente con il tessuto architettonico del contesto urbano". 

"Si tratta di un passaggio importantissimo per la nostra Comunità – commenta Marco Baccini – che rappresenta l’avvio alla soluzione di un problema strategico per la viabilità comunale e del territorio in generale, se consideriamo che un nuovo ponte potrà rispondere adeguatamente alle esigenze di molte aziende locali, di tanti nostri cittadini ed anche di quelli del Comune di Verghereto e dei turisti che raggiungono le località di Valgianna, Acquapartita, Alfero e del Fumaiolo".

"La sostituzione del Ponte Bailey, che fu posizionato in via temporanea nel 1965, ci consentirà anche di risparmiare la spesa annua che il nostro Comune paga a titolo di locazione di 8.000 euro, oltre alle spese di manutenzione continua alla struttura lignea e di superare l’annoso problema del rumore. Parallelamente, sta proseguendo l’attività di progettazione della riqualificazione e messa in sicurezza del vicino “Ponte dei Frati” coordinata dal Settore Lavori Pubblici ed affidata all’Arch. Alberto Ridolfi di Forlì. L’obiettivo è quello di affidare i lavori entro la fine dell’anno. L’intervento si dividerà in due stralci funzionali di cui il primo è stato finanziato per  150.000 euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì e riguarderà il consolidamento della struttura muraria mentre il secondo stralcio interesserà la pulizia e restauro degli elementi lapidei e il ripristino della pavimentazione in pietra in sostituzione di quella attuale in asfalto". 

"Questo intervento, unitamente alla riqualificazione di Via Garibaldi, già finanziata per 750.000 euro ed in fase di progettazione esecutiva, ed alla realizzazione futura del nuovo ponte in sostituzione del ponte Bailey  rappresentano il completamento di quel programma di rigenerazione urbana che avevamo avviato nel 2017 con la riqualificazione di via Marconi, con l’obiettivo di migliorare l’aspetto estetico della nostra località, rendendola più attrattiva e ordinata, da una parte, e di definire un nuovo assetto della viabilità organizzata e sicura con percorsi distinti per le varie utenze (carrabili  e pedonali)".   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento