menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rigenerazione urbana a Bagno e San Piero: approvati due importanti progetti

Così il sindaco Marco Baccini dopo che la Giunta Comunale ha approvato giovedì scorso due progetti che vanno nella direzione di realizzare una rigenerazione diffusa dei borghi comunali

"La pianificazione della rigenerazione urbana continua ad essere un tema sempre più caratterizzante per il Comune di Bagno di Romagna e progredisce concretamente con due importanti progetti di riqualificazione che coinvolgono Bagno di Romagna e San Piero". Così il sindaco Marco Baccini dopo che la Giunta Comunale ha approvato giovedì scorso due progetti che vanno nella direzione di realizzare una rigenerazione diffusa dei borghi comunali. Si tratta del progetto definitivo dei lavori di “riqualificazione del centro storico di San Piero” e del progetto preliminare della realizzazione del collegamento ciclabile dei Giardini Lungo Savio alla Fonte sulfurea del Chiardovo e della riqualificazione della piazzetta della Fonte”.

"Si tratta di due progetti importanti del piano di riqualificazione dei nostri centri storici, che si inseriscono coerentemente nell’ambito delle programmazione dei lavori e degli interventi pianificati come obiettivi del nostro mandato amministrativo e che rappresentano un passaggio necessario e consequenziale del lavoro avviato - spiega Baccini -. Con il progetto del centro storico di San Piero, progrediamo nell’obiettivo di completare la rigenerazione del centro di San Piero, dopo la riqualificazione realizzata nel 2018 di Piazza San Francesco e Via Marconi".

"Questo secondo progetto riguarda in particolar modo la riqualificazione di Via Garibaldi, che verrà realizzata con modalità speculari a quelle di Via Marconi, e quindi riqualificazione dei sottoservizi, del piano viabile e dell’illuminazione pubblica. L’unica differenza, che è però sostanziale rispetto al primo intervento, sta nel fatto che Via Garibaldi verrà mantenuta aperta al traffico con percorsi pedonali laterali più ampi ed a raso e con diversi arredi urbani - chiosa -. A Bagno di Romagna, invece, il progetto riguarda la riqualificazione della suggestiva piazzetta della Fonte sulfurea del Chiardovo e la creazione di una pista ciclopedonale di collegamento tra i giardini lungo Savio e la fonte stessa".

"E’ un progetto - prosegue il primo cittadino - che completa quello della riqualificazione dei Giardini Lungo Savio, i cui lavori sono in procinto di partire, e che andrà a completare gli interventi di riqualificazione urbana e viaria del nostro centro termale. Oltre alla realizzazione di un attraversamento sicuro e protetto sulla SP 137, l’intervento prevede il rinnovo della pavimentazione della strada del Chiardovo e l’installazione di nuove staccionate e balaustre laterali, così da rendere ancora più attrattiva e decorosa la famosa “passeggiata del Chiardovo". Entrambi i  progetti sono realizzati attraverso finanziamenti della Regione Emilia-Romagna, che rendono le opere ancor più pregevoli e sostenibili. La riqualificazione di Via Garibaldi prevede una spesa complessiva di 600mila euro, di cui 420.000 finanziati dalla Regione, mentre la riqualificazione del comparto del Chiardovo richiede una spesa di 112.000, che viene finanziata dalla Regione per 89.600 euro.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento