Cronaca

Rifornivano di droga le piazze del Cesenate, la Polizia blocca la banda di pusher: 4 arresti

Sgominata una fiorente attività di spaccio tra Cesena, Gambettola, Longiano e Gatteo, tra i principali clienti i giovani

E' scattato nelle prime ore di mercoledì  mattina il blitz che ha portato il personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Cesena, coadiuvato dalle Squadre Mobili delle Questure di Forlì e di Modena, ad arrestare quattro persone, ritenute responsabili di un'intensa attività di spaccio di hashish e cocaina, che vede tra i clienti principalmente giovani. A finire in arresto quattro magrebini, di 30, 32, 26 e 46 anni.

VIDEO: la Polizia stronca il giro di spaccio

Gli uomini del commissariato guidato dal dirigente Nicola Vitale, sono stati supportati anche da unità cinofile specializzate nel rinvenimento di sostanze stupefacenti. Eseguite quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere nei riguardi di cittadini di origine marocchina. La banda agiva con la fiorente attività di spaccio nel contesto territoriale di Cesena, Gambettola, Longiano e Gatteo.

L’attività di indagine ha tratto origine nei primi mesi dell’anno in corso ed è stata supportata da sofisticati presidi tecnologici di ultima generazione, nonché da continui servizi di osservazione, pedinamento e controllo. Questi hanno permesso di appurare che il sodalizio criminoso si era fortificato grazie al fatto che i pusher condividevano la stessa origine e lo stesso idioma.

Nel corso delle articolate indagini, coordinate dal sostituto commissario Paolo Di Masi, è stato accertato che i destinatari delle misure cautelari sono risultati dediti, a diverso titolo e per un periodo temporale di circa due anni, ad attività di spaccio di hashish e cocaina, nei riguardi di numerosi giovani acquirenti del territorio cesenate. L’attività degli inquirenti ha portato al sequestro di circa un chilo di hashish e di  sessanta grammi di cocaina. 

Numerose le perquisizioni domiciliari nelle case degli arrestati. In una è stata rinvenuta e messa sotto sequestro  la somma di 1300 euro ritenuta provento dell’attività illecita. Nella disponibilità degli indagati numerosi apparecchi cellulari che facilitavano le operazioni di spaccio della droga. Così come sono stati numerosi i clienti identificati e segnalati alle competenti Prefetture come assuntori.

L’indagine realizzata dal Commissariato di Cesena costituisce la cartina di tornasole nell’ottica del contrasto al traffico illecito di sostanze stupefacenti, che interessa soprattutto il contesto sociale di giovani ragazzi, il cui tenore di vita può garantire alle associazioni criminose importanti profitti economici. Necessario un attento e continuo “monitoraggio” del fenomeno, soprattutto per finalità di prevenzione.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifornivano di droga le piazze del Cesenate, la Polizia blocca la banda di pusher: 4 arresti

CesenaToday è in caricamento