rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Savignano sul Rubicone

Rifiuti, a Savignano sul Rubicone parte la 'tariffa puntuale'

La nuova tariffa puntuale del servizio rifiuti, basata sulla produzione dei rifiuti indifferenziati, ha l’obiettivo di incentivare sempre di più la differenziazione dei rifiuti recuperabili

Il Comune di Savignano sul Rubicone sta portando avanti, in collaborazione con Hera, il percorso per l’applicazione del nuovo modello tariffario (la cosiddetta ‘Tariffa Corrispettiva Puntuale’), che è partito il 1° gennaio 2023 e tiene conto dell’effettiva produzione di rifiuti indifferenziati, incentivando i comportamenti virtuosi.

Il progetto, approvato recentemente dal consiglio comunale, infatti, prevede la messa in campo di un sistema di misurazione del volume del rifiuto indifferenziato, grazie al quale sarà possibile attribuire a ciascun utente la quantità di scarti complessivamente conferiti. In concreto, le buone abitudini consolidate in questi ultimi anni per la raccolta porta a porta integrale, che riguarda tutti i tipi di rifiuti ed è stata attivata dal 2017 nel quartiere Cesare per essere poi estesa a tutto il territorio comunale, consentendo di raggiungere nei primi mesi del 2022 il 72,9% di percentuale media di raccolta differenziata, rimarranno tali. Ai cittadini verrà semplicemente richiesto di continuare a separare i propri rifiuti e di esporre, come al solito, il contenitore grigio per il rifiuto indifferenziato, con il codice a barre personalizzato, così da consentire una sempre più accurata misurazione della produzione di rifiuti non separabili e di migliorare la qualità delle raccolte differenziate.

“Grazie all’impegno di tutti i savignanesi, con l’introduzione della raccolta porta a porta integrale siamo riusciti a sfiorare il 73% di raccolta differenziata, partendo dal 48% del 2017 - afferma soddisfatto il sindaco Filippo Giovannini. L’introduzione della Tariffa Puntuale dal 1° gennaio 2023 rappresenta la naturale prosecuzione di questo importante percorso, per arrivare a soddisfare il nuovo obiettivo del 79 %, previsto per il 2027. Il nuovo sistema di tariffazione è di particolare importanza, perché ci consente di prefigurare una modalità di calcolo della tariffa più equa, che tiene conto degli sforzi di chi separa correttamente i propri rifiuti. Per raggiungere questo obiettivo, sono importanti come sempre consapevolezza e impegno da parte di tutti”.

Come è composta la tariffa puntuale

La tariffa puntuale è composta da tre voci: uno quota fissa, una quota variabile e una quota variabile aggiuntiva. La prima è la Quota Fissa che copre il costo dei servizi indivisibili (ad esempio lo spazzamento delle strade). Per tutte le utenze si calcola in base alla superficie dell’immobile.

La seconda voce è la Quota Variabile che copre i costi della raccolta differenziata. Per le famiglie si calcola in base al numero dei componenti del nucleo familiare, ai quali è associato uno specifico quantitativo minimo annuo di rifiuti indifferenziati in litri. Se si rispetteranno i litri minimi assegnati, la bolletta riporterà quindi solo la Quota Fissa e la Quota Variabile. Se invece saranno conferiti rifiuti indifferenziati oltre i litri minimi previsti nella quota base, questi saranno soggetti all’applicazione di una Quota Variabile Aggiuntiva che comporterà il pagamento di un conguaglio l’anno successivo. Sull’App MyHera si potrà controllare il proprio numero di ritiri di indifferenziato.

Per le attività non domestiche anche la Quota Variabile si calcola in base alla superficie dell’immobile. I litri minimi sono legati alla volumetria assegnata (volume del contenitore a disposizione per il rifiuto indifferenziato). Come per le utente domestiche, ogni conferimento oltre a quelli minimi stabiliti in tariffa, sarà soggetto a una Quota Variabile Aggiuntiva.

Presso ogni utenza, sarà recapitata una comunicazione/lettera che conterrà il numero degli svuotamenti previsti per ogni tipologia di utenza, suddivisa per numero di componenti del nucleo familiare, oltre ad una serie di specifiche riguardo la raccolta stessa. Per rendere più chiaro il percorso, sarà realizzata una apposita sezione sul sito del Comune di Savignano sul Rubicone, dove verranno pubblicate a regolare cadenza le informazioni sull’andamento del servizio, oltre a tutti i contatti ed i numeri utili, e ad informazioni sull’utilizzo dell’App MyHera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, a Savignano sul Rubicone parte la 'tariffa puntuale'

CesenaToday è in caricamento