Rifiuti, cresce il 'porta a porta' a Longiano: ben 10 punti in più rispetto al 2018

Nel mese di agosto raccolte oltre 93 tonnellate di rifiuti differenziati, pari a oltre il 55% di raccolta, dieci punti in più rispetto al 2018

Il nuovo sistema di raccolta porta a porta, partito in luglio a Longiano, sta dando ottimi risultati. In agosto, mese in cui sono stati tolti tutti i cassonetti stradali, sono state raccolte oltre 93 tonnellate di rifiuto differenziato (di cui oltre 59 di organico e 17,5 di verde e potature), pari al 55,8% di raccolta differenziata, ben 10 punti in più rispetto al 2018.

Il sistema di raccolta domiciliare ‘misto’

Il porta a porta, che riguarda oltre 2500 utenze, prevede la raccolta a domicilio del rifiuto organico (lo scarto di cucina e di giardinaggio) e dell’indifferenziato in giorni e orari prestabiliti, mentre per tutte le altre tipologie di rifiuti (carta/cartone, plastica/lattine e vetro) la raccolta rimane stradale, notevolmente potenziata in tutto il territorio longianese, inclusa la cintura attorno al centro storico, fornendo complessivamente un servizio migliore. Sono stati  attivati anche nuovi servizi stradali per la raccolta degli scarti verdi.

In questo processo sono state coinvolte anche le utenze artigianali, presso le quali è stato attivato il porta a porta per il rifiuto indifferenziato.
Le modalità esatte del sistema domiciliare sono riportate nella guida-calendario distribuita ‘porta a porta’ in giugno, insieme al Rifiutologo e al materiale per agevolare la separazione dei rifiuti, dagli operatori incaricati da Hera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il porta a porta è stato fortemente sostenuto dall’Amministrazione per migliorare ulteriormente le prestazioni ambientali e il rispetto dell’ambiente, perché permetterà di migliorare la percentuale di raccolta differenziata, avviando i rifiuti agli impianti di separazione, trattamento e recupero, dove verranno rilavorati per la realizzazione di nuovi prodotti – afferma il Sindaco Ermes Battistini– Inoltre per 2-3 settimane è stato mantenuto il doppio servizio per lasciare un po' di tempo ai cittadini per abituarsi alle novità e segnalare ai canali di contatto Hera eventuali problematiche e criticità, sempre prontamente affrontate e risolte: Hera è presente quotidianamente con i propri tecnici sul territorio per sostenere i cittadini e risolvere con tempestività eventuali problemi”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenda nel parcheggio del Bufalini, Cesena tra le prime città a sperimentare i tamponi "drive-through"

  • Cesena, Gambettola e Mercato Saraceno: un bollettino nero con altri decessi

  • San Cristoforo piange l'ultima vittima del Coronavirus: "Era socievole e attivo nel volontariato"

  • Cresce il 'focolaio' nella casa di riposo, 15 contagiati. "Guarito un agente della Polizia Locale"

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

  • Coronavirus, oltre 300 contagiati nel Cesenate. In Emilia Romagna sono più di 12mila

Torna su
CesenaToday è in caricamento