rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca Bagno di Romagna

Rifiuti, Bagno di Romagna si prepara alla rivoluzione del 'porta a porta': interesserà 4mila utenze

Parte la distribuzione della lettere, dal 27 giugno otto incontri serali e dal 25 luglio partirà la distribuzione dei kit e delle Carte Smeralda

Proseguono le attività di Hera per migliorare la raccolta differenziata e promuovere una gestione responsabile dei rifiuti a Bagno di Romagna. Parte in questi giorni la consegna a domicilio delle lettere sulla partenza del nuovo servizio di raccolta dei rifiuti, che partirà il 3 ottobre 2022 in tutto il territorio comunale e interesserà quasi 4 mila utenze: 3.302 famiglie e 663 attività.

Otto incontri serali dal 27 giugno per informare i cittadini sul porta a porta

Per informare cittadini e attività sulla nuova organizzazione del servizio di raccolta rifiuti, a partire dal 27 giugno sono stati organizzati otto incontri (inizio ore 20.30), vincolati alle misure di prevenzione Covid, i primi quattro alla presenza dei tecnici Hera e gli ultimi quattro dell’Amministrazione comunale: 27 giugno, Teatro Garibaldi via del Teatro, 1 a San Piero in Bagno,  28 giugno Palazzo del Capitano via Fiorentina a Bagno di Romagna, 30 giugno Pro Loco-tensostruttura Campo Sportivo via Chiesina a Selvapiana, 1° luglio Hotel Miramonti via Acquapartita, 103 ad Acquapartita, 4 luglio Case di Sotto a Poggio La Lastra, 5 luglio Ristorante La Locanda a Carnaio-Monteguidi, 6 luglio Ristorante Forcelli a Valgianna, 7 luglio Circolo Acli a San Silvestro. 

Un porta a porta modulato sul territorio per una migliore raccolta differenziata

L’attuale raccolta stradale dal 19 settembre prossimo sarà trasformata, a seconda della zona interessata: nelle zone residenziali del territorio comunale sarà attivato il porta a porta misto (che prevede la raccolta domiciliare in giorni e orari prestabiliti di indifferenziato e organico e la raccolta stradale di carta/cartone, plastica, vetro e sfalci/verde), Nel forese, invece, saranno adottati due sistemi diversi: quello integrale, che riguarda tutti i tipi di rifiuti (indifferenziato, organico, carta, plastica/lattine e vetro) ed è finalizzato a eliminare le postazioni stradali sulle vie principali che potrebbero essere oggetto di scarichi abusivi, oppure con contenitore intelligente (Smarty). Quest’ultimo sistema, in particolare, sarà invece utilizzato nelle aree extraurbane difficilmente accessibili ai mezzi Hera e consiste in Isole Ecologiche di Base con contenitori per la raccolta differenziata di carta, plastica/lattine, vetro e organico. Per la raccolta dell’indifferenziato, sarà invece presente un contenitore informatizzato (Eco Smarty) che si apre solo con la Carta Smeraldo (la tessera Hera per i servizi ambientali) ed è utilizzabile 24 ore su 24.

Questo sistema intende migliorare il decoro cittadino, la quantità/qualità della raccolta differenziata e promuovere una gestione responsabile dei rifiuti da parte di tutti i cittadini. L’obiettivo è quello di recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, che restano risorse preziose per l’ambiente. Differenziare correttamente i rifiuti non è semplicemente un obbligo di legge, ma rientra in quei comportamenti sostenibili che, se effettuati da tutti i cittadini, contribuiscono notevolmente alla qualità della vita delle nostre città e alla valorizzazione del nostro territorio.

“Questo sistema intende migliorare il decoro cittadino, la quantità/qualità della raccolta differenziata e promuovere una gestione responsabile dei rifiuti da parte di tutti i cittadini, per recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, risorse preziose per l’ambiente e l’obiettivo stabilito  dal Piano Regionale dei Rifiuti per Bagno di Romagna è del 65%– afferma il sindaco Marco Baccini -Differenziare correttamente i rifiuti non è semplicemente un obbligo di legge, ma rientra in quei comportamenti sostenibili che, se effettuati da tutti i cittadini, contribuiscono notevolmente alla qualità della vita delle nostre città e alla valorizzazione del nostro territorio”.

Dal 25 luglio la consegna a domicilio dei kit per il porta a porta

Dal 25 luglio personale incaricato da Hera (identificabile da apposito tesserino di riconoscimento), consegnerà alle singole famiglie il kit standard per la raccolta differenziata, composto dal calendario, che riporta le giornate di raccolta e le informazioni/regole sul servizio, dai contenitori da esporre per la raccolta e per le zone del forese con cassonetti Smarty, la Carta Smeraldo e il bidoncino per la raccolta differenziata del rifiuto organico. Solo i titolari del contratto Tari potranno ritirarlo; se invece viene delegata al ritiro un’altra persona, è necessario utilizzare il modulo allegato alla lettera inviata in questi giorni a tutte le utenze coinvolte o scaricabile dal sito del Gruppo Hera, nella sezione “Ambiente” indicando il Comune di residenza. Per la consegna casa per casa gli operatori Hera saranno dotati di un tesserino nominativo e non chiederanno mai né di entrare in casa né denaro. Per essere certi che si tratti di un incaricato Hera è possibile chiamare il Servizio Clienti Hera al numero verde gratuito 800.999.500 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18). Alle attività saranno consegnati i contenitori definiti in base al tipo di utenza e alle verifiche effettuate. I cittadini titolari del contratto Tari, o loro delegati non presenti al momento della consegna, troveranno in buchetta un coupon con cui ritirare il kit di raccolta presso gli appositi punti di distribuzione concordati con l’Amministrazione comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, Bagno di Romagna si prepara alla rivoluzione del 'porta a porta': interesserà 4mila utenze

CesenaToday è in caricamento