Insegna in disarmo e altri rifiuti speciali in mezzo alla strada: denuncia del M5S

Ancora una deposito abusivo di rifiuti, con tanto di intralcio e pericolosità per chi passa dalla zona: lo denuncia il Movimento 5 Stelle di San Mauro Pascoli. In un esposto alle forze dell'ordine, i "grillini" di San Mauro puntano l'attenzione su un' area di 150 mq

 Ancora una deposito abusivo di rifiuti, con tanto di intralcio e pericolosità per chi passa dalla zona: lo denuncia il Movimento 5 Stelle di San Mauro Pascoli. In un esposto alle forze dell'ordine, i “grillini” di San Mauro puntano l'attenzione su un' area di 150 mq di rifiuti speciali a cielo aperto in via Giulietta Masina adiacente all'ormai ex supermercato Lidl.

Si tratta, spiegano i pentastellati, di “rifiuti riguardanti materiale proveniente dallo stesso supermercato chiuso ad inizio maggio.  Stiamo parlando di intere insegne ormai distrutte ed in pessimo stato di conservazione,pali di metallo di notevoli dimensioni, oltre ai macchinari per l'areazione dell'aria. Rifiuti pericolosi per la comunità, senza nessun tipo di protezione. Tutti questi, sono da considerare dei veri e propri rifiuti speciali. Siamo praticamente nel cuore della zona residenziale di nuova costruzione ed è già in questo stato di abbandono .Intollerabile”.

Infine, concludono: “Si pensi che a 6 mesi dal nostro mandato abbiamo effettuato 3 esposti su tali problematiche, tutte nella stessa zona. Bisogna affrontare tale problematica. Chiediamo all'amministrazione di istituire un tavolo di confronto con noi per fronteggiare insieme queste problematiche sempre più presenti sul nostro territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento