Rifiuti abbandonati ed errati conferimenti: 161 multe in un anno con 4 telecamere nascoste

Quanti controlli e quanti sanzioni sono state inflitte per arginare l'abbandono di rifiuti? Lo specifica l’Assessora alle Politiche Ambientali Francesca Lucchi

Quanti controlli e quanti sanzioni sono state inflitte per arginare l'abbandono di rifiuti? Lo specifica l’Assessora alle Politiche Ambientali Francesca Lucchi  in una risposta fornita nel corso del Consiglio comunale di giovedì pomeriggio all’interpellanza del consigliere Gilberto Zoffoli (Gruppo Misto).

Così l'assessore Lucchi: “Le sanzioni accertate nell’anno 2017 sono in totale 161. I trasgressori, ai quali sono stati notificati i verbali di contestazione sono sia privati cittadini che imprese. Le sanzioni elevate a persone residenti in altri comuni sono 53. Nell’anno 2017 l’importo complessivo delle sanzioni contestate è pari a 19.960 euro, per una media mensile pari ad 1.663 euro”.

Gli accertamenti delle violazioni sono stati effettuati o tramite foto-telecamere in dotazione o tramite i controlli diretti eseguiti dagli agenti appartenenti al nucleo Edilizia Ambiente, anche in abiti borghesi. Le infrazioni prevalenti sono quelle relative alle violazioni del Regolamento ATERSIR in materia di controlli, nello specifico quelle maggiormente riscontrate sono: errati conferimenti, conferimenti fuori dagli appositi cassonetti/contenitori, conferimenti eseguiti da residenti in comuni limitrofi. I proventi derivanti dalle predette sanzioni vengono conferiti in un capitolo appositamente dedicato e verranno destinati al miglioramento del servizio.

Conclude l'assessore: “Nello specifico, l’utilizzo delle risorse è destinato a progetti che continuino a supportare le attività di controllo, quali l’acquisto di nuove foto-telecamere (inizialmente ne erano presenti solamente 2, allo stato attuale se ne dispone di 4), il rinnovo della convenzione con le GEV, la realizzazione di apposita cartellonistica informativa. Parte delle risorse è anche utilizzata per progetti a supporto della parte informativa, al fine di educare come forma di prevenzione contro gli errati comportamenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento