Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca

Rifiuti abbandonati, ecco i punti 'neri' della città. Parte la campagna di Hera

Prenderà il via lunedì, la nuova campagna di Hera e Comune contro l'abbandono dei rifiuti, problema purtroppo ancora molto diffuso, soprattutto per quanto riguarda i rifiuti ingombranti

Prenderà il via lunedì, la nuova campagna di Hera e Comune contro l’abbandono dei rifiuti, problema purtroppo ancora molto diffuso, soprattutto per quanto riguarda i rifiuti ingombranti: nel solo anno 2012 nel territorio del Comune di Cesena è stato necessario effettuare oltre 4770 interventi (praticamente 13 al giorno, domeniche escluse). Il fenomeno contribuisce al degrado dell’ambiente e della città, e costituisce anche un rischio per i cittadini: basti pensare a cosa può accadere se si lascia una lastra di vetro e un arnese di metallo fuori da un cassonetto.

Va ricordato, inoltre, che  l’abbandono dei rifiuti su suolo pubblico è un reato sanzionabile per legge (le multe vanno da un minimo di 300 a un massimo di 3.000 Euro). A Cesena episodi di abbandono dei rifiuti si registrano in vari punti della città, dalla periferia al centro. Fra le vie maggiormente interessate da abbandoni di rifiuti a terra vicino ai cassonetti compaiono via Fornaci, via Angeloni, via Noto, via Settecrociari, via Cupa/Via San Mauro (Cimitero di San Mauro), via Fogazzaro, via Arla Vecchia, via Cesare Balbo, via Vicinale Madonnina, via Ravennate/Virgilio Lucci (angolo via Parataglio). Viste le dimensioni del problema, per affrontarlo in modo efficace non è più sufficiente limitarsi a indicare le corrette modalità di conferimento. Di qui l’obiettivo della campagna: rimettere al centro il cittadino e, in particolare, il valore discriminante delle sue scelte, che fanno la differenza per la qualità del territorio in cui vive.

La campagna
La campagna è declinata tramite affissioni, cartoline informative e cartelli posizionati in prossimità delle aree più critiche caratterizzate dal maggior numero di abbandoni. I messaggi della campagna suggeriscono una scelta: Vogliamo abbandonare i rifiuti o le brutte abitudini? Vogliamo togliere spazio o guadagnarlo piegando i cartoni prima di buttarli? Vogliamo alzare pesanti lavatrici o un leggero telefono con il quale chiamare il servizio a domicilio per lo smaltimento dei rifiuti ingombranti? Sono decisioni apparentemente semplici ma non scontate, articolate in una forma che cerca di stemperare la serietà del messaggio, anche la grafica è ironica e ricorda le vecchie scatole di cioccolatini.

Le alternative
Esistono molte alternative all’abbandono, grazie alle numerose attività messe in campo da Hera in collaborazione con Amministrazione comunale, spiegate nella cartolina informativa che sarà distribuita in modo mirato presso le sedi dei quartieri, delle circoscrizioni, negli uffici pubblici e in occasione di eventi ed iniziative pubbliche su temi ambientali. Gli elettrodomestici: il vecchio per il nuovo - Al momento dell'acquisto di un nuovo elettrodomestico si può restituire al punto vendita il vecchio apparecchio, nella forma del ritiro "uno contro uno" senza alcuna variazione sul prezzo, in quanto è un obbligo di legge che hanno i rivenditori di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Ritiro a domicilio su chiamata di ingombranti, sfalci e potature - Per evitare comportamenti scorretti, Hera ha attivato da tempo un servizio di ritiro a domicilio su chiamata delle seguenti tipologie di rifiuti: ingombranti domestici generici (mobili, sedie, poltrone, materassi, reti, tavoli); apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE: elettrodomestici di grandi dimensioni: lavatrici, lavastoviglie, forni da cucina, frigoriferi, ecc.);  sfalci e potature (scarti di giardinaggio, tronchi, ecc.). Per usufruire del servizio basta chiamare il Servizio Clienti 800.999.500 attivo dalle 8 alle 20 dal lunedì al venerdì e il sabato dalle 8 alle 13 (da cellulare 199.199.500 numero non gratuito attivo negli stessi orari) per concordare il ritiro.

La convenzione con i potatori
E’ in vigore a Cesena una convenzione grazie alla quale i potatori possono conferire gratuitamente gli sfalci e potature da giardino presso gli impianti Hera.  Quindi, a chi ha un parco o giardino piuttosto grande e utilizza una ditta esterna per la manutenzione del giardino, per i grossi quantitativi di verde raccomandiamo di farlo trasportare direttamente a lui: sarà a carico del cliente solo il costo del trasporto. Le Stazioni Ecologiche tornano a pieno regime: entro l’estate riprende il ritiro dei RAEE - Le stazioni ecologiche sono luoghi a disposizione di tutti i cittadini in cui vengono raccolti vari rifiuti urbani che, per tipologia o dimensione, non possono essere conferiti nei contenitori stradali. Nell’ultimo periodo, purtroppo, le stazioni ecologiche di Cesena – che si trovano in via Spinelli e in via Romea – non hanno potuto effettuare pienamente il servizio, perché non erano nelle condizioni di ritirare i RAEE (cioè i piccoli e grandi elettrodomestici, come condizionatori, lavatrici, frigoriferi, giocattoli elettrici ed elettronici, computer, stampanti, TV, cellulari, ecc.) per problemi legati a lavori di adeguamento alle nuove normative. I lavori sono oramai terminati e dopo il periodo di collaudo, che si concluderà entro l’estate, le due stazioni ecologiche torneranno a funzionare a pieno regime.

Si ricorda che i rifiuti vanno portati alle stazioni ecologiche con mezzi propri e consegnati separati per tipologia. Il servizio è gratuito ed è rivolto ai cittadini ed ai commercianti di Cesena. Ogni stazione ecologica è presidiata da un operatore incaricato dell’accettazione, della gestione e dell’assistenza. Per i cittadini che consegnano i rifiuti alla stazione ecologica è previsto dal regolamento comunale uno sconto individuale. Per usufruirne, è sufficiente presentarsi con il proprio codice cliente riportato sulla bolletta rifiuti (igiene ambientale) di Hera

Indirizzi e orari di apertura delle stazioni ecologiche di Cesena

Cesena- via Romea

Orario estivo dal 1 aprile al 30 settembre

    lunedì e giovedì 8.30-12.30 e 15.00 -19.00;
    martedì e venerdì 15.00 -19.00;
    mercoledì: 8.30-12.30;
    sabato 8.30 -12.30 e 15.00- 18.00;
    mercoledì (solo imprese) 14.30 -18.30.

Cesena- via Spinelli
orario estivo dal 1 aprile al 30 settembre

    lunedì, martedì, giovedì, venerdì e sabato 8.30-12.30 ;
    sabato 15.00 -18.00
    mercoledì (solo imprese) 8.30 -12.30.

Progetto Trashware per i computer usati  - Chi ha bisogno di disfarsi di attrezzatura informatica datata, ma ancora funzionante,  può rivolgersi ai ragazzi del Progetto Trashware  che provvedono a ricondizionare i computer per poi metterli a disposizione delle realtà che ne hanno bisogno. e renderli utilizzabili. lo smontano e poi ne rimontano i pezzi ancora utilizzabili per renderlo perfettamente funzionante e darlo a chi ne ha bisogno. Il progetto è promosso da. Comune di Cesena, Hera, associazione studentesca Sprite e dal Polo Scientifico Didattico di Cesena dell’ Università di Bologna.

Per segnalare la disponibilità a consegnare un vecchio computer, si può usare l’indirizzo mail info@trashwarecesena.it indicando nome, cognome, numero di telefono, indirizzo di residenza, i requisiti del sistema del PC o l'anno di acquisto o chiamare il numero 345.2374555 (dal lunedì al venerdì 9:00-13/14:00-18:00).

Il ritiro dei computer dismessi avviene con due modalità:

1) per i cittadini è stato organizzato il ritiro su appuntamento presso il complesso universitario dell’Ex Macello

2) per le aziende che devono consegnare più pezzi si organizza il ritiro direttamente in sede.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti abbandonati, ecco i punti 'neri' della città. Parte la campagna di Hera
CesenaToday è in caricamento