rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Il ridotto del teatro Bonci ritornerà presto alle attività culturali. Intanto una mostra di foto ne spiega la storia

Sarà visitabile nei suggestivi spazi del ridotto del teatro, un luogo che ben presto tornerà alla cultura dopo aver assunto una funzione più tecnica fino al 2018

Non c’è che l’imbarazzo della scelta. In questi giorni Cesena propone a tutti gli appassionati di arte una serie di mostre che spaziano dalla fotografia all’architettura e che richiamano, in buona parte, il territorio in un dialogo continuo tra il passato più recente e il futuro. È anche questo l’obiettivo della mostra a cura di Vincenzo Stivala, ex dipendente comunale e appassionato di fotografia, che a partire da venerdì 8 aprile sarà visitabile nei suggestivi spazi del teatro cittadino “A. Bonci” e che riaccende i riflettori sul Ridotto del teatro, un luogo che ben presto tornerà alla cultura dopo aver assunto una funzione più tecnica fino al 2018.

Assessore Carlo Verona, quale sarà il nuovo volto del Ridotto del Teatro?
"Dopo aver ospitato per alcuni anni gli uffici del Settore Programmazione Urbanistica durante la redazione del Piano Regolatore Generale e delle successive Varianti, il Ridotto del Bonci ben presto si trasformerà in laboratori dove potranno operare le varie associazioni teatrali e musicali presenti nel nostro territorio oltre ad ospitare gli uffici ERT / Teatro nazionale. Per consentire questa nuova progettazione è necessario intervenire strutturalmente, con particolare riferimento al consolidamento del solaio, sul fronte dell’efficientamento energetico, sul miglioramento acustico e sulla dotazione di servizi. Questi spazi infatti passeranno da una capienza di 50 a una più ampia di 100 persone". 

A questo proposito, gli spazi del Ridotto sono al centro della mostra che sarà inaugurata venerdì nel foyer del teatro…
"Esattamente. Si tratta di un accurato percorso fotografico che ben inquadra l’evoluzione di questi spazi e che lascerà scoprire ai cesenati e ai visitatori il passato di queste stanze. Vincenzo Stivala circa quattro anni fa, poco prima del trasloco degli uffici comunali, ha pensato bene di documentare questi spazi per raccontare, a fini personali, il periodo lavorativo trascorso in questo edificio".

Con il ritorno alla normalità le proposte culturali a Cesena non mancano. Non poche sono le mostre allestite in questo periodo. Qual è il messaggio?
"Più che di messaggio parlerei di un fermento culturale che negli ultimi anni caratterizza sempre più la nostra città. Le mostre allestite in Malatestiana, con gli scatti del Centro Cinema su Pier Paolo Pasolini e nella Gallerie d’arte del Ridotto e della Pescheria sono una dimostrazione chiara dello stretto rapporto tra Cesena e la fotografia, ad esempio. Sabato 9 aprile alla Galleria del Ridotto inaugureremo la mostra di Romano Turci “Paris expression et mouvement” sulla street photography, la Galleria Pescheria invece fino al 25 aprile ospiterà “Terra di Romagna” con le opere di Leonardo Rossi, Carlo Lastrucci e i racconti di Angela Fabbri. Le proposte non mancano e incontrano i gusti di un ampio pubblico stimolati anche dal progetto che assieme alla Regione stiamo portando avanti sul lavoro di Guido Guidi".

Cosa bolle in pentola?
"Un ricco calendario di eventi che a partire dalla “Bellezza delle parole” alla stagione estiva trasformerà ancora una volta l’intera città in un palcoscenico delle arti. D’intesa con l’Assessore Ferrini e i nostri uffici stiamo lavorando alla programmazione degli eventi dell’estate e intanto sono ripartite anche le visite alla Pinacoteca comunale con laboratori per i più piccoli e incontri tematici utili a far conoscere ai cesenati l’esteso patrimonio artistico e pittorico conservato negli spazi espositivi di via Aldini e che nel prossimo futuro troverà casa a palazzo O.I.R."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ridotto del teatro Bonci ritornerà presto alle attività culturali. Intanto una mostra di foto ne spiega la storia

CesenaToday è in caricamento