Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Nuova vita per la Rocca Malatestiana: un camminamento sopra Cesena

Nuova vita per i camminamenti della Rocca Malatestiana. Sono ormai conclusi i restauri della fortezza, che hanno riguardato anche sferisterio, Porta Montanara e gli 'occhi della civetta'

Nuova vita per i camminamenti della Rocca Malatestiana. Sono ormai conclusi i restauri della fortezza, che hanno riguardato anche sferisterio, Porta Montanara e gli ‘occhi della civetta’, un punto panoramico che abbraccia tutta Cesena. Stanno per tornare del tutto accessibili i camminamenti esterni ed interni della Rocca Malatestiana, grazie all’intervento di restauro eseguito nell’ambito di un progetto più ampio, che ha compreso anche il recupero della Casa del Custode il consolidamento della Rocca Vecchia (compresi i celeberrimi ‘occhi della civetta’ e Porta Montanara) e dello Sferisterio.

Le opere eseguite sono costate complessivamente 1 milione e 300mila euro, di cui 500mila provenienti da finanziamenti europei. La fetta più cospicua – 700mila euro, con 350mila euro di contributo Ue – è servita proprio per il restauro dei camminamenti e degli spalti.

restaurati i camminamenti della Rocca (Foto Davide Sapone)

CORRIDOI E VANI INTERNI - Per rendere agibili i corridoi e i vani interni sono stati realizzati lavori di ‘cuci – scuci’ utilizzando mattoni simili a quelli esistenti e malte a base di calce naturale; lavori di ripristino delle murature con sostituzione dei mattoni deteriorati e stuccature a base di calce naturale; sistemazione della pavimentazione con mattoni antichi; recupero e messa in sicurezza degli accessi e delle scale, anche attraverso la collocazione di parapetti, corrimano, ecc.; adeguamento dell’impianto elettrico.

SPALTI - Sugli spalti, invece si è provveduto a rifare la pavimentazione dell’intera superficie (1500 mq circa), rispettando il disegno originale e ricorrendo a materiali simili a quelli già presenti. Inoltre, è stata predisposta una guaina di impermeabilizzazione, per evitare le infiltrazioni d’acqua nei corridoi sottostanti. Non solo: sono stati anche eseguiti lavori per recuperare e valorizzare le artiglierie e la sottostante pavimentazione in laterizio. In questo lotto di interventi sono rientrate anche le opere di consolidamento e sistemazione del Muro Grosso della Campana sul fronte sud (che conserva ancora in sommità il possente sistema di cannoniere cinquecentesco) e della cortina del Giardino (fronte est).

ROCCA VECCHIA - Ammonta, invece, a 300mila euro – di cui 100mila coperti con finanziamenti europei – la somma dedicata al restauro e consolidamento della Rocca Vecchia (cioè il complesso delle mura più antiche, che comprende anche porta Montanara e i cosiddetti ‘occhi della civetta’) e dello Sferisterio.

L’intervento realizzato ha visto fra le altre cose, lo smontaggio di parti murarie per estirpare le radici delle piante che vi hanno attecchito, il successivo rimontaggio con i mattoni riutilizzabili, la sostituzione dei mattoni deteriorati o che hanno perso coesione, la copertura dei punti erosi dalle precipitazioni e il riempimento delle crepe e delle lesioni profonde con iniezioni di malta a base di calce fluidificata a basso modulo elastico.

IL PARCO - Da sottolineare, infine, che anche il Parco della Rimembranza è stato interessato da migliorie: si è proceduto alla sistemazione e pulizia dei vialetti ed è stato rinnovato l’impianto di illuminazione con l’utilizzo di led.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova vita per la Rocca Malatestiana: un camminamento sopra Cesena
CesenaToday è in caricamento