Cronaca

Dieci anni dopo ripercorrono l'E45 per un reportage: "Quadro desolante"

I giornalisti hanno trovato soprattutto nel tratto Cesena-Canili "un quadro desolante"

"Sono passati dieci anni e nulla è cambiato su parte della più disastrata viabilità italiana". La rivista specializzata nel settore dell'auto, "Quattroruote", ha percorso la superstrada E45 Orte-Cesena, ripetendo il viaggio del settembre del 2008, compiuto all'epoca in compagnia dell’attore Gioele Dix, che firmava sulla rivista un articolo di denuncia delle pessime condizioni dell’arteria. I giornalisti hanno trovato soprattutto nel tratto Cesena-Canili "un quadro desolante: buche, sconnessioni, gallerie devastate da incendi, scambi di carreggiata, persino un tratto chiuso al traffico in direzione Nord". L’inchiesta, pubblicata sul numero di giugno, racconta e fotografa questa realtà, documentando come la situazione col tempo non sia affatto migliorata.

"La strada, di grande importanza per le comunicazioni Nord-Sud, è martoriata dai cantieri attivati dall’Anas - viene evidenziato dalla rivista -. Cosa che, se da un lato fa sperare in miglioramenti futuri, dall’altro rivela l’inerzia sul tema che ha caratterizzato l’ultimo decennio. Tutto il tratto emiliano e toscano della superstrada, nonché parte di quello umbro, si rivela un percorso di guerra, soprattutto nella sezione che porta al valico di Verghereto, tra Mercato Saraceno, Sarsina, Bagno di Romagna e Pieve Santo Stefano. Lì, chi è diretto a Cesena o Ravenna, non ha alternative praticabili e deve anche abbandonare la superstrada in località Madonnuccia (Arezzo) per percorrere, arrancando dietro i numerosi tir, alcuni chilometri della tortuosa provinciale 77".

"Quanto alla pericolosità della superstrada, basti pensare all’incendio che, pochi mesi fa, è scaturito dallo scontro fra tre camion all’interno della galleria Monte Coronaro, fortunatamente senza provocare vittime", viene ricordato. Quattroruote ha raccolto il forte disagio dei residenti nelle località toccate dalla strada, espresso anche attraverso un gruppo Facebook consacrato a quella che viene chiamata la “vergogna della E45”". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci anni dopo ripercorrono l'E45 per un reportage: "Quadro desolante"

CesenaToday è in caricamento