rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

Referendum della giustizia, più di 500 avvocati analizzano le ragioni del sì e del no: l'incontro

“Gli avvocati - si legge nel messaggio di presentazione dell’iniziativa – rappresentano un settore significativo dell’opinione pubblica in tema di giustizia. Appare quindi essenziale organizzare un evento formativo"

In occasione del Referendum della Giustizia del 12 giugno, gli Ordini degli Avvocati di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini insieme alle Camere penali della Romagna e di Rimini. hanno organizzato per domani, martedì 31 maggio 2022, un importante incontro intitolato “Referendum giustizia: le ragioni del sì, le ragioni del no”, che si svolgerà in videoconferenza dalle ore 15.30 alle 18.30. 

Partecipano in veste di relatori: Giandomenico Caiazza, presidente Ucpi (Unione Camere penali), Carlo Nordio, già procuratore della Repubblica di Venezia, e Giuseppe Santalucia, presidente dell’Anm (Associazione nazionale Magistrati).

Prendono la parola: Jacopo Morrone, presidente del Comitato referendario “Io dico SI’”, avvocato, parlamentare della Lega, e Antonio Caputo, presidente del Comitato referendario “Il ‘NO’ mediante il ‘NON’”, avvocato e presidente coordinatore della Federazione italiana dei Circoli Giustizia e Libertà. Modera Antonella Monteleone, direttore della Scuola forense di Forlì-Cesena.

“Gli avvocati - si legge nel messaggio di presentazione dell’iniziativa – rappresentano un settore significativo dell’opinione pubblica in tema di giustizia. Appare quindi essenziale organizzare un evento formativo per approfondire i cinque quesiti referendari, che riguardano la custodia cautelare, la separazione delle carriere dei magistrati, l’elezione del Csm, i consigli giudiziari, l’abrogazione del decreto Severino, temi complessi e di grande rilevanza su cui l’informazione è piuttosto scarsa. Di qui, l’invito a relatori particolarmente qualificati e rappresentativi di posizioni differenziate. Per completezza è stato previsto anche l’intervento dei due opposti Comitati referendari”.  Ad oggi sono iscritti all’incontro più di 500 avvocati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum della giustizia, più di 500 avvocati analizzano le ragioni del sì e del no: l'incontro

CesenaToday è in caricamento