Forlì-Cesena molta "severa" sul reddito di cittadinanza: prima in Italia per domande respinte

E' la provincia di Forlì-Cesena la più "severa" nel concedere i benefici del reddito di cittadinanza. Tocca alla provincia di Forlì-Cesena il record della domande rigettate

E' la provincia di Forlì-Cesena la più "severa" nel concedere i benefici del reddito di cittadinanza. Tocca alla provincia di Forlì-Cesena il record della domande rigettate. E' quanto emerge dai dati territoriali diffusi dall'Inps per il primo mese del provvedimento di lotta alla povertà che va a potenziare il preesistente reddito di inclusione. A fronte di oltre 806mila richieste arrivate dai nuclei familiari all'Inps entro il 31 marzo in tutt'Italia per il Reddito di cittadinanza, sono state elaborate le prime le prime 681.736 istanze (85%). Di queste, 488.337 istanze (72%) sono state accolte, mentre 186.971 (27%) sono state respinte, 6.428 istanze (1%) sono in evidenza perché è necessaria un’ulteriore attività istruttoria.

Ma se si va a guardare l'Emilia-Romagna, emerge che le domande rigettate sono molte di più: 10.162 sulle 25.831 gestite, pari al 39,3% del totale. Forlì-Cesena, Modena e Reggio Emilia sono le province dove sono pervenute più risposte negative, con Forlì-Cesena in testa alla classifica: il 44,7% delle domande ha il timbro 'rifiutato'. In totale le domande presentate sono state 1884: di queste 1030 accolto, 843 respinte e 11 ancora in fase di valutazione. Dopo Forlì-Cesena, le province più “severe” in Italia sono state: Modena e Pordenone (43,5%), Reggio Emilia (42,9%), Siena (42,3%), Bolzano (42,2%) e Vicenza (41,5%). In tutti questi territori le domande del reddito di cittadinanza respinte sono mediamente quasi il doppio rispetto alla media nazionale.

Se si guardano le domande complessivamente presentate, quindi comprendendo anche quelle che devono essere valutate ed evase, nel territorio di Forlì-Cesena sono state presentate 2.431 domande, di cui 1.335 nella sede di Forlì, 745 in quella di Cesena e 351 in quella di Savignano. Se si considera che il reddito di cittadinanza è un sostegno alle famiglie, la densità delle richieste non va rapportata al numero di abitanti, bensì al numero di famiglie. Nella provincia di Forlì-Cesena emerge che hanno fatto richiesta del reddito di cittadinanza, finora, l'1,4% delle famiglie, con circa la metà delle domande appunto respinte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paurosa carambola all'incrocio: fa un filotto di schianti, 8 veicoli danneggiati. Si contano 2 feriti gravi

  • Vuole andare alla Festa del Maiale, ma sbaglia strada: fa inversione e finisce nel fosso

  • Tenta di impiccarsi alla ringhiera del balcone, salvato in extremis: grave un giovane

  • "Soffoco", l'infarto lo coglie mentre va al lavoro: salvato dalla Polizia municipale

  • Caos Sanremo, anche da Cesena critiche ad Amadeus: "Prenda le distanze da Junior Cally"

  • La Polizia arresta due fratelli sulla E-45: dovevano scontare una pena di 4 anni di reclusione

Torna su
CesenaToday è in caricamento