Recupero dell'evasione fiscale, oltre 200mila euro in più per Savignano

"La lotta all’evasione e l’implementazione del portale on line del cittadino sono due punti cardine della nostra Amministrazione – dichiara il Sindaco Filippo Giovannini - su cui continueremo a puntare anche nei prossimi anni”

Oltre 200 mila euro all’anno è la cifra entrata nelle casse comunali a seguito della corposa attività di recupero dell’evasione fiscale messa in atto dall’Amministrazione Comunale di Savignano sul Rubicone dal 2014 ad oggi. Attività che ha reso possibile una altrettanto consistente diminuzione delle tasse in carico alle famiglie e delle attività produttive, in particolare della Tari che nel 2019 per i nuclei savignanesi ha registrato un calo medio dell’8 per cento e che - alla voce attività imprese artigiane e attività produttive nel comprensorio cesenate, ovvero quello di riferimento - ha registrato cali a due cifre, i più alti. Nel dettaglio, dopo il comune montano di Mercato Saraceno, tra le città di pianura, Savignano è l’unica ad aver realizzato un calo a due cifre, all’interno di un range che va dal -12,30 per cento della categoria dei laboratori artigiani al -12,86 per cento per la categoria delle autofficine.


L’inversione di tendenza in atto con diminuzione della Tari per le utenze extradomestiche in quasi tutti i 15 Comuni del comprensorio cesenate è stata resa nota lo scorso 5 novembre in occasione della presentazione di un’indagine realizzata dal Centro Studi di Confartigianato Federimpresa Cesena sullo stato di applicazione della Tari nei Comuni del cesenate.


“Per conoscere l’entità della Tari 2020 bisognerà attendere il prossimo mese di marzo quando avremo chiare le cifre del Piano economico finanziario – spiega l’Assessore al Bilancio del Comune di Savignano sul Rubicone Francesca Castagnoli – tuttavia il risultato ottenuto indica che stiamo andando nella direzione giusta e il calo virtuoso del nostro comune ci incoraggia nel proseguire nella lotta all’evasione, secondo i principi di equità”.


“La lotta all’evasione e l’implementazione del portale on line del cittadino sono due punti cardine della nostra Amministrazione – dichiara il Sindaco Filippo Giovannini - su cui continueremo a puntare anche nei prossimi anni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


“Ci stiamo muovendo anche sul fronte della raccolta differenziata per anticipare l’attivazione del porta a porta che in base alla gara era previsto entro il 2021 – aggiunge Giovannini - . Su questo tipo di raccolta (porta a porta ‘spinto’, ossia la raccolta domestica di ogni tipo di scarto, non solo indifferenziato e umido ma anche carta, plastica e potature) siamo pionieri assieme al Comune di Gatteo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento