Recuperato un camion rubato, probabile "base" dei ladri delle scarpe di lusso

La Polizia Municipale di San Mauro Pascoli ha accertato che si trattava di un mezzo rubato due settimane fa in un'azienda di Carpi

Il mezzo sembrava a tutti gli effetti regolarmente parcheggiato all'interno di una ditta della zona industriale di San Mauro Pascoli, uno stabile che, privo di cancello e abbastanza desolato, poteva apparire in disuso. E' probabilmente questo che ha attratto i ladri che hanno lasciato il camion, un Mercedes cassonato da 50 quintali, parcheggiato e chiuso a chiave in un posto che ritenevano non desse nell'occhio. Ma grazie ad una segnalazione di un cittadino, la Polizia Municipale di San Mauro Pascoli ha accertato che si trattava di un mezzo rubato due settimane fa in un'azienda di Carpi, unitamente alle chiavi.

Il controllo è avvenuto nella tarda mattinata di lunedì in via della Pace e, fatti i rilievi di legge, tra cui gli esami della Polizia Scientifica, è stato quindi restituito martedì mattina al legittimo proprietario, che si è visto così restituire inaspettatamente uno strumento di lavoro e un bene aziendale del valore di almeno 20mila euro circa. Le forze dell'ordine ritengono che il camion sia stato lasciato lì, parcheggiato e chiuso a chiave, come “base” e mezzo utile alla fuga per un possibile furto ancora da fare in zona. Proprio in quell'area, infatti, ci sono stati negli ultimi mesi diversi furti, tra tentati e consumati, ai danni dei calzaturifici del polo delle scarpe di lusso di San Mauro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Coronavirus, sale il numero dei contagi in Regione: c'è il primo caso in Romagna

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Psicosi da Coronavirus, supermercati presi d'assalto e file chilometriche alle casse

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

Torna su
CesenaToday è in caricamento