menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovane si apparta con un sessantenne e lo rapina: scattano le manette

Il giovane secondo la ricostruzione operata dalle volanti del Commissariato di Polizia, avrebbe reagito brandendo una bottiglia per minacciare il sessantenne

Il rapporto sessuale a pagamento è terminato con una rapina e poco dopo un arresto. La vicenda si è tutta sviluppata nella notte tra martedì e mercoledì, quando un uomo italiano di circa sessant’anni ha approcciato un giovane marocchino di 25 anni, intorno alle 2 di notte nella zona della stazione ferroviaria, per chiedergli un rapporto sessuale a pagamento. Il 25enne ha accettato, ma nel corso della “prestazione” è avvenuto il furto: il giovane, infatti, ruba una collanina al “cliente” e scappa via. 

Il sessantenne, però, non si è dato per vinto, cercando e ritrovando poco dopo il fuggitivo, a bordo di una bicicletta. Ne è nato  un litigio, con la richiesta di restituzione della collana. Il giovane, però, secondo la ricostruzione operata dalle volanti del Commissariato di Polizia, avrebbe reagito brandendo una bottiglia per minacciare il sessantenne e costringerlo ad allontanarsi. A quel punto la vittima ha chiamato il 113 della Polizia e gli agenti in poco tempo hanno individuato il giovane, che è finito arrestato per il reato di rapina impropria. La collana, invece, non è stata ritrovata, probabilmente gettata via dal malvivente sentitosi braccato.

Dopo la convalida dell’arresto è stato rimesso in libertà in attesa del processo per direttissima che si terrà il mese prossimo. Dall’episodio la Polizia, inoltre, è al lavoro per ricostruire il quadro esatto di una potenziale prostituzione maschile nella zona della stazione. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento