Con la scusa di un guasto rapinò in casa un anziano e la nuora: preso dalla Polizia

Gli investigatori non escludono che possa esser responsabile di altri simili episodi. Da qui l'invito a chi ha subito truffe o furti simili a rivolgersi al 112 o 113.

Si era spacciato per un tecnico della manutenzione idrica, riuscendo a derubare un anziano di 80 anni e la nuora di 56 dopo una collutazione. Grazie al riconoscimento fotografico, è stato individuato l'autore di una rapina commessa il 22 aprile scorso in un'abitazione di Cesena. Si tratta di un torinese di 47 anni, già assicurato alla giustizia dalla Polizia di Bologna insieme ad altri due complici dopo una serie di furti commessi nel capoluogo felsineo.

In occasione del furto commesso nel cesenate, come ricostruito dagli agenti del Commissariato di Polizia, l'uomo si era presentato come tecnico nell'abitazione dell'anziano, segnalando un guasto alla rete idrica con fuoriuscita di mercurio. Avendo notato un furgoncino di Hera nei pressi, impegnato in un intervento, l'80enne non aveva esitato a fare entrare l'uomo. Con tanto di apparecchiature, il falso operatore aveva chiesto ai malcapitati di turno di mettere sul tavolo gioielli e preziosi, in quanto avrebbero potuto rovinarsi a causa della dispersione del metallo. A quel pinto alla 56enne è sorto il dubbio che quello che davanti a se non era altro che un truffatore.

Vistosi scoperto, il ladro-truffatore si è preso tutto l'oro, dileguandosi dall'abitazione non prima di aver avuto un collutazione con la donna stessa. Il malvivente è riuscito a fuggire col bottino a bordo di un mezzo con altri due persone a bordo. Dopo la denuncia delle vittime, sono iniziate le indagini della Polizia. Venuti a conoscenza di simili episodi nel Bolognese, gli inquirenti cesenati si sono fatti inviare le fotosegnaletiche di tre persone arrestate a metà maggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sia l'anziano e che la nuora hanno riconosciuto in uno di questi, il 47enne, il responsabile del colpo. Il piemontese, attualmente in carcere a Bologna, è stato denunciato per rapina aggravata, in attesa di un aggravamento della misura. Gli investigatori non escludono che possa esser responsabile di altri simili episodi. Da qui l’invito a chi ha subito truffe o furti simili a rivolgersi al 112 o 113.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento