Rapina cellulari ai giovanissimi e chiede soldi per riaverli, arrestato il “bullo”

Rapinatore di cellulari seriale ai danni dei giovanissimi. La polizia è riuscita a far scattare le manette grazie alla flagranza di reato: in tasca aveva gli ultimi due cellulari rapinati in pochi giorni

Rapinatore di cellulari seriale ai danni dei giovanissimi. La polizia è riuscita a far scattare le manette grazie alla flagranza di reato: in tasca aveva gli ultimi due cellulari rapinati in pochi giorni. E’ stato arrestato un ragazzo di 25 anni, ivoriano, residente a Longiano, dopo l’intervento della polizia chiamata da un gruppo di ragazzi 17enni, non lontano dall’America Graffiti.

E’ qui che il 25enne aveva dato appuntamento all’ultimo derubato: “Se rivuoi il tuo telefono dammi 60 euro”, era il ricatto. Il telefonino era stato rapinato alcune sere prima, con pesanti minacce al giovane, in zona stazione. Ma all’appuntamento il 17enne si è presentato con altri tre amici, nella vana speranza di non dover pagare la somma grazie al soverchiante rapporto di forze “4 contro uno”. Il bullo, tuttavia, non si è fatto intimorire ed anzi ha rubato, sempre con le minacce di violenza, un altro cellulare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quel punto i malcapitati hanno chiamato la polizia, che giunta velocemente sul posto è riuscita a rintracciare il 25enne e, trovandogli ancora addosso la refurtiva, vale a dire i due telefoni cellulari, l’hanno tratto in arresto in flagranza di reato. Per lui sono state spiccate denunce pesanti: due episodi reiterati di rapina e l’estorsione (per la richiesta di soldi in cambio del cellulare rubato). Per la polizia il “bullo dei cellulari” aveva colpito altre volte, tanto che a suo carico risultano precedenti segnalazioni di polizia per reati contro il patrimonio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento