rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Cesenatico

Rapinatore solitario minaccia la cassiera a mani nude e scappa con un bel bottino

E' entrato in banca con fare minaccioso e il volto travisato: sono bastate poche parole perentorie per ottenere il bottino

E' entrato in banca con fare minaccioso e il volto travisato: sono bastate poche parole perentorie, di fronte alla cassiera in quel momento isolata dal resto delle persone presenti in filiale, per ottenere il denaro contante presente allo sportello. Il tutto è durato una manciata di secondi. E' la rapina che si è consumato alcuni minuti dopo le 11 di mercoledì mattina a Cesenatico, nella filiale della 'Romagna Banca' di viale Torino 30.

Il malvivente è entrato nella filiale apparentemente disarmato, senza né pistola né coltelli. Aveva però un cappello ben abbassato sul viso, tanto da renderlo parzialmente irriconoscibile e una volta giunto allo sportello ha preteso il denaro, senza esibire un'arma ma con un fare come se l'avesse comunque addosso. Ed è così che ha ottenuto circa mille euro di bottino. Immediatamente dopo è fuggito a piedi, da solo come era entrato, scappando di corsa. In altre parti della filiale erano presenti due dipendenti e un cliente, che si sono accorti dell'accaduto solo dopo la conclusione della rapina. 

Un colpo anomalo, in cui forse ha prevalso la paura della cassiera, che – come ogni dipendente di banca – ha tuttavia l'indicazione di non reagire e non opporre resistenza se percepisce come minacciata la propria incolumità. La rapina è una sottrazione di un bene attuata con la violenza o anche solo con la minaccia, come indica lo stesso codice penale e la presenza di armi . Sul posto si sono portati i carabinieri della Compagnia di Cesenatico, per avviare i primi atti di indagine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore solitario minaccia la cassiera a mani nude e scappa con un bel bottino

CesenaToday è in caricamento