Ragazzi disabili nello staff di cuochi e camerieri, il nuovo locale pronto ad aprire le porte

Dopo mesi di preparazione e intenso lavoro sabato con un opening party, in piazza della Libertà aprirà al pubblico WellDone Cils Social Food

La cucina non è mai esclusiva. Un buon piatto o una cena in compagnia sono sempre momenti di convivialità e di condivisione. WellDone ancora di più. Dopo mesi di preparazione e intenso lavoro sabato 14 dicembre alle 15, con un opening party, in piazza della Libertà 4 aprirà al pubblico WellDone Cils Social Food, il primo locale a Cesena che vedrà l'inserimento lavorativo di persone disabili, ma soprattutto porterà un nuovo modo di fare ristorazione: inclusivo, accogliente, creativo e rispettoso della salute delle persone e dell'ambiente.

Il locale sarà aperto dalla mattina alle 6 fino a mezzanotte e oltre. A pranzo verrà servito un monopiatto (zuppe di stagione, hamburger, veganburger, insalatone, pasta fatta a mano con vari sughi) mentre a cena il menù sarà alla carta e più ricercato con vini della zona e dolci al cucchiaino fatti in casa, come del resto è fatta artigianalmente tutta la pasticceria (anche le brioche per la colazione).

A lavorare sarà uno staff di 15/18 persone, tra cui un gruppetto di sei ragazzi con disabilità e che entreranno a far parte di una più numerosa squadra di cuochi, camerieri e baristi. Nel locale totalmente rinnovato di 800 mq distribuiti su due piani si troveranno 45 tavoli con 100 posti a sedere. I piani, ovviamente, sono completamente accessibili e con cucine a vista, l’intento (e la sfida) è proporre un nuovo modo di fare ristorazione dove normodotati e persone con disabilità lavoreranno fianco a fianco, ognuno con le sue capacità e cercando di valorizzare ognuno i propri talenti, in un ambiente inclusivo e accogliente e portando in tavola il piacere dello stare insieme.

WellDone Cils Social Food nasce dall’idea del gruppo di ristorazione WellDone Burger (gruppo nato nel 2013 a Bologna), della cooperativa sociale cesenate Cils e dello chef Cristofaro Basile, cesenate anche lui e con un fratello disabile che lavora nel locale. "Per mia esperienza personale ho sviluppato l'idea che cucina sia prima di tutto accoglienza - spiega lo chef Basile - in più avendo un fratello con una disabilità ho colto questa similitudine. Mettere insieme due mondi è stato un'ottima idea, spero che anche i clienti se ne convincano".

"Per noi è una grande sfida - gli ha fatto eco Giuliano Galassi, presidente Cils - un po' perché aprire qui, in una piazza sempre al centro delle polemiche, significa che noi puntiamo moltissimo sul centro storico di Cesena e vogliamo renderlo più vivace possibile. E un po' perché i nostri obiettivi di sempre, che sono l'inclusione e l'accoglienza, siano condivisi da tutti i cesenati".  

L'investimento per il progetto molto interessante è di circa 500 mila euro ed è stata una partecipazione alla pari tra WellDone e Cils.  In rampa di lancio, oltre alla cucina, ci sono anche corsi di cucina per adulti e bambini, dimostrazioni di show cooking con cuochi, simpatiche merende per i più piccoli e tanto altro. Appuntamento, quindi, sabato 14 dicembre alle 15.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paurosa carambola all'incrocio: fa un filotto di schianti, 8 veicoli danneggiati. Si contano 2 feriti gravi

  • Vuole andare alla Festa del Maiale, ma sbaglia strada: fa inversione e finisce nel fosso

  • Tenta di impiccarsi alla ringhiera del balcone, salvato in extremis: grave un giovane

  • "Soffoco", l'infarto lo coglie mentre va al lavoro: salvato dalla Polizia municipale

  • Caos Sanremo, anche da Cesena critiche ad Amadeus: "Prenda le distanze da Junior Cally"

  • La Polizia arresta due fratelli sulla E-45: dovevano scontare una pena di 4 anni di reclusione

Torna su
CesenaToday è in caricamento