rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Cesenatico

La giovane bloccata in Perù scortata dalla Polizia fino a Cusco: "Dobbiamo raggiungere Lima per il rimpatrio"

"Siamo arrivate finalmente a Cusco, scortate dalla Polizia". Sembra vedere la luce in fondo al tunnel la vicenda di Giulia Opizzi, la 21enne di Cesenatico rimasta bloccata insieme a tre amiche (due romagnole) in Perù

"Siamo arrivate finalmente a Cusco, scortate dalla Polizia". Sembra vedere la luce in fondo al tunnel la vicenda di Giulia Opizzi, la 21enne di Cesenatico rimasta bloccata per circa 36 ore ore insieme a tre amiche (due romagnole) in Perù. Il Paese è nel caos, e gli ultimi aggiornamenti della stampa internazionale parlano di 22 morti dopo le proteste di piazza che sono scoppiate a seguito del golpe fallito e dell'arresto dell'ex Presidente Pedro Castillo. 

La cesenaticense è rimasta bloccata in un paesino peruviano, Checacupe, con il bus pieno di turisti di tutto il mondo in balia delle 'ronde contadine' che stanno paralizzando il Paese. La ragazza di Cesenatico era riuscita a lanciare l'allarme attraverso i social, poi le giovani romagnole sono state ospitate in un ostello. Ora sono riuscite ad arrivare dopo alcune ore di viaggio, scortate dalla Polizia, nella città di Cusco. Le giovani (ci sono anche una faentina e una lughese e anche una ragazza toscana) sono state aiutate dall'Ambasciata italiana in Perù. L'obiettivo è ovviamente quello di tornare a casa il prima possibile mettendosi alle spalle questa disavventura: "All'aeroporto di Cusco dobbiamo trovare un volo per Lima, e poi da Lima un volo disponibile per il rimpatrio", spiega Giulia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giovane bloccata in Perù scortata dalla Polizia fino a Cusco: "Dobbiamo raggiungere Lima per il rimpatrio"

CesenaToday è in caricamento