Cronaca

Raffiche di scirocco, piogge battenti e rischio mareggiate: l'ultima settimana del 2020 inizierà col maltempo

Una profonda area depressionaria apporterà condizioni di tempo perturbato sull'Emilia Romagna per tutta la giornata di lunedì, con piogge e vento

L'ultima settimana del 2020 esordirà all'insegna del maltempo. Una profonda area depressionaria apporterà condizioni di tempo perturbato sull'Emilia Romagna per tutta la giornata di lunedì, con piogge e vento. Chi si dovrà mettere in viaggio verso Nord dovrà fare i conti con la neve, che cadrà copiosa anche inizialmente anche in pianura tra il piacentino e il parmense. Nel dettaglio, il servizio meteorologico dell'Arpae prevede "cielo molto nuvoloso con precipitazioni moderate che interesseranno inizialmente il settore centro-occidentale della regione per poi spostarsi verso est nel corso della mattina".

Le precipitazioni, viene comunicato, "risulteranno nevose anche in pianura sul settore occidentale fino al parmense e a quote oltre gli 800 metri fino al bolognese, potranno assumere carattere di acqua mista a neve nella fascia collinare e pedecollinare tra il reggiano e il bolognese, mentre saranno nevose solo sulle cime più alte sull'Appennino romagnolo".

Successivamente, "l'avvezione di aria relativamente più calda durante la mattina tenderà a far rialzare lo zero termico sul settore centrale della regione, dove non si esclude qualche locale fenomeno di pioggia che gela nelle valli. Nel pomeriggio tendenza ad esaurimento dei fenomeni con residue piogge solo sulla Romagna con parziali rasserenamenti. In serata un nuovo impulso di precipitazioni interesserà i rilievi emiliani con neve oltre i 1500 metri".

Per la Romagna è stata diramata un'allerta "arancione" per criticità idraulica, "gialla" per criticità idrogeologica, "rossa" per vento sull'Appennino e "gialla" sul resto del territorio. Allerta "gialla" anche per lo stato del mare e criticità costiera. Infatti, viene comunicato nell'avviso, sono previsti "venti fino a burrasca forte con ulteriori rinforzi da sud-ovest sul settore appenninico, venti meridionali da burrasca moderata su settore costiero e pianura centro-orientale. Il mare sarà molto mosso fino ad agitato sotto costa". Le temperature minime sono previste in rialzo, tra -1 e 1°C, mentre le massime in aumento, con valori compresi tra 8 e 11°C.

La tendenza è per un'attenuazione dei fenomeni già nel corso del pomeriggio di lunedì. Martedì il cielo si presenterà nuvoloso, con possibili sporadiche deboli piogge anche sulle zone di pianura. Le temperature minime sono attese in ulteriore aumento, tra 2 e 5°C, mentre le massime sono previste tra 9 e 12°C. I venti sono attesi inizialmente sud-occidentali forti sui rilievi e moderati sulle zone collinari, moderati meridionali lungo la costa e deboli-moderati occidentali sulle zone di pianura. Ci sarà una generale attenuazione della ventilazione durante la seconda parte della giornata. Il mare sarà mosso, temporaneamente molto mosso sul settore settentrionale.

La settimana proseguirà all'insegna dell'instabilità. Informa l'Arpae: "Una circolazione depressionaria presente sul bacino del Mediterraneo porterà alcuni impulsi di precipitazione anche sulla nostra regione, più intensi verso fine periodo, con possibili deboli nevicate sino a quote collinari. Le temperature saranno inizialmente in flessione, più marcata sul settore orientale, mantenendosi poi su valori compresi tra i 5-6 gradi del giorno e 0-1 grado della notte, con possibili locali gelate ad inizio periodo quando la nuvolosità sarà meno compatta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffiche di scirocco, piogge battenti e rischio mareggiate: l'ultima settimana del 2020 inizierà col maltempo

CesenaToday è in caricamento