Rifiuti, il "porta a porta" si estende nel quartiere Cervese e Ravennate

In particolare, sui rifiuti, dall'assessore alle Politiche Ambientali Lia Montalti sono arrivate le anticipazioni sulla road map per l'estensione a tutta la città della raccolta differenziata 'porta a porta'

Non si è parlato solo conti economici e previsioni di investimento nella prima sessione di Carta Bianca dedicata al bilancio 2014 del Comune. L’incontro di mercoledì 25 giugno - propedeutico a quello di domani, quando la parola passerà ai cittadini ed alle loro proposte sul bilancio - ha fornito alla Giunta anche l’occasione per anticipare una serie di iniziative strategiche per la città, ma a costo zero, o quasi, per le casse comunali.

In particolare, sui rifiuti, dall’assessore alle Politiche Ambientali Lia Montalti sono arrivate le anticipazioni sulla road map per l’estensione a tutta la città della raccolta differenziata ‘porta a porta’, che oggi coinvolge 45mila cittadini – non solo i residenti dei quartieri Oltresavio, Borello, Valle Savio, Dismano, ma anche quelli delle case sparse e delle aree artigianali coinvolti in nuovi sistemi di raccolta differenziata -, portando al 52,75% il tasso di differenziata a livello cittadino (ma se si tiene conto solo dei quattro quartieri coinvolti, la percentuale sale al 72,4%).

Stando alle indicazioni fornite dall’Assessore Montalti, si stanno già scaldando i motori per allargare l’esperienza a tre nuovi quartieri: Cervese sud - Cervese nord – Ravennate. Qui, da settembre partirà la fase preparatoria di informazione e distribuzione dei materiali, mentre il nuovo sistema di raccolta partirà a gennaio 2015.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La tappa successiva, a ottobre del prossimo anno, riguarderà i Quartieri Fiorenzuola - Al Mare – Rubicone, mentre il percorso si completerà all’inizio del 2016 con il Cesuola e il Centro Urbano. “Nel centro storico, però, - anticipa l’Assessore Montalti – sarà sperimentata una modalità diversa, che prevede il ricorso a isole ecologiche mobili, che di giorno in giorno si sposteranno in zone diverse. Inoltre, contestualmente all’estensione del porta a porta ai quartieri, prevediamo di realizzare la raccolta domiciliare nelle zone artigianali, con l’obiettivo di realizzare la tariffazione puntuale anche alle imprese (utenze non domestiche)”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento