Da Longiano la generosità per Arquata del Tronto: "C'è voglia di ripartire"

La delegazione romagnola era composta dai rappresentanti di molte delle associazioni di volontariato che hanno contribuito ad organizzare le diverse iniziative finalizzate alla raccolta fondi

Sabato il sindaco di Longiano, Ermes Battistini, si è recato ad Arquata del Tronto per consegnare direttamente nelle mani del primo cittadino Aleandro Petrucci, la raccolta fondi effettuata nel Comune di Longiano durante tutto il periodo natalizio. La delegazione romagnola era composta dai rappresentanti di molte delle associazioni di volontariato che hanno contribuito ad organizzare le diverse iniziative finalizzate alla raccolta fondi. "In particolare è stato importante e fondamentale il ruolo di coordinamento e di organizzazione svolto dal gruppo di volontari della protezione civile dei comuni di Longiano, Borghi e Roncofreddo", evidenzia Battistini. 

"Ad Arquata del Tronto siamo stati accolti nell'area dove sono stati allestiti i moduli nei quali si svolge l'attività amministrativa dell'Ente: Comune, ufficio postale, stazione dei carabinieri e altro - racconta il primo cittadino -. Questo perchè tutto il centro del paese, per motivi di sicurezza, rientra nella cosi detta zona rossa, è presidiata dai militari dell'esercito ed è accessibile solo ai pochi autorizzati.  Ad accoglierci erano presenti il sindaco, Aleandro Petrucci, il vice sindaco ed alcuni consiglieri comunali. Il sindaco Petrucci ha ringraziato i cittadini Longianesi per la loro solidarietà, ha detto che tutta la somma raccolta, ammontante ad 6.379,23 euro, verrà destinata alla realizzazione di un centro di aggregazione all'interno del primo nucleo di casette prefabbricate che si stanno realizzando".

"Questo sta a dimostrare quanto sia importante ricostruire oltre che le case anche la coesione sociale - continua Battistini -. Il sindaco Petrucci ha anche sottolineato quanto sia importante ricevere visite come quella che abbiamo fatto, non solo per l'aiuto economico, ma perchè in questo modo sentono la vicinanza e la solidarietà di tutta l'Italia e non rischiano di sentirsi abbandonati. Al ritorno tutta la delegazione è rimasta molto colpita ed emozionata per l'accoglienza ricevuta e per la voglia di ripartire che anima queste popolazioni nonostante le oggettive difficoltà sia tecniche che burocratiche". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento