Cesenatico, raccolta differenziata alla Festa del Pesce: chi sgarra fino a 3mila euro di multa

Saranno disposti controlli a campione sia lungo le strade e le piazze in cui si svolgerà la manifestazione

In occasione della manifestazione "il Pesce fa Festa", che si terrà a Cesenatico da mercoledì a domenica, il sindaco Matteo Gozzoli ha firmato l’ordinanza che dispone l’obbligo per tutti gli stand gastronomici e le attività di somministrazione di dotarsi di contenitori per la raccolta differenziata. Si tratta di un’importante novità questa per il Comune di Cesenatico in materia di ambiente: disporre il giusto conferimento dei rifiuti in occasioni di importanti manifestazioni sul territorio è un’azione che si muove in un’ottica di educazione civica con l’obiettivo, inoltre, di offrire a tutti i visitatori e cittadini di Cesenatico una passeggiata gradevole in luoghi puliti. Un ambiente pulito è infatti da considerarsi un elemento qualitativo che aggiunge valore all’offerta turistica di una città che si presenta così, agli occhi dell’ospite, più accogliente e decorosa.

Il provvedimento prevede infatti che per ogni attività dovranno essere presenti i contenitori delle 5 frazioni merceologiche:  organico destinato agli scarti alimentari, frazione organica, carta/cartone, plastica, vetro, indifferenziato residuale. Sarà a cura di ogni stand collocare i bidoni in posizione ben visibile e raggiungibile dai visitatori. I rifiuti poi dovranno essere conferiti nei punti di raccolta già collocati all’interno di involucri protettivi monouso, con l’identificazione del produttore. L’ordinanza impone inoltre l’assoluto divieto di conferire i rifiuti ingombranti nei cestini porta rifiuti collocati sulle vie cittadine, di spostare i contenitori pubblici dalla loro collocazione di origine e di gettare rifiuti solidi o liquidi nelle acque superficiali e sotterranee. Saranno disposti controlli a campione sia lungo le strade e le piazze in cui si svolgerà la manifestazione, che presso i punti di raccolta dedicati e nelle isole ecologiche limitrofe. 
Le violazioni a tale provvedimento sono perseguite a norma di legge con sanzioni con sanzioni da 300 euro a 3.000 euro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento