Raccolta differenziata: Cesena raggiunge la quota del 68%, quasi il 5% in più dello scorso anno

Sono ancora in aumento i dati della raccolta differenziata a Cesena: il bilancio consuntivo del 2018 segna il 68,5%, a fronte del 63,8% del 2017

Sono ancora in aumento i dati della raccolta differenziata a Cesena: il bilancio consuntivo del 2018 segna il 68,5%, a fronte del 63,8% del 2017. I tonnellaggi di raccolta differenziata aumentano di circa 8.000 tonnellate rispetto all’anno precedente, arrivando a quasi 50.800 tonnellate di rifiuto differenziato. In costante calo è invece la frazione indifferenziata, che è a quota 23.300 tonnellate. L’impegno nell’aumento della raccolta differenziata e della riduzione dei rifiuti è andato in questi anni di pari passo col contenimento della tassa, che nel 2019 ha visto una riduzione media per le famiglie del 6%. E' quanto spiega in una nota l'assessore all'Ambiente Francesca Lucchi.

sempre Luccchi "I dati sono molto positivi, avendo nell’arco dell’ultimo anno raggiunto gli obiettivi di legge ministeriali (fissati al 65% di raccolta differenziata), ed essendo a un passo da quelli regionali, che fissano per Cesena l’asticella del 69%. Nel territorio comunale il percorso inizia nel 2011 con il Quartiere Oltre Savio, per poi proseguire quartiere dopo quartiere cercando di accompagnare nuovi servizi a comunicazione ed educazione. Dal 41,7% di raccolta differenziata, inizialmente presente, fino al 68,5% odierno. Si tratta di una riduzione molto importante, che offre da un lato l’opportunità di mantenere contenuti i costi, ma soprattutto si tratta di un ottimo risultato dal punto di vista ambientale, che ci consente di evitare di mandare ad inceneritore notevoli quantità di rifiuto ogni anno".

Continua l'assessore: "All’interno di questo quadro ampio e complesso, un passaggio fondamentale sta nella comunicazione, divulgazione ed educazione. Numerosi progetti di educazione si sono svolti nel corso del 2018, così come negli anni precedenti, accompagnando le variazioni del servizio a momenti di informazione: varie decine le assemblee pubbliche che in questi anni hanno anticipato l’avvio dei progetti, così come i laboratori nelle scuole. La formazione parte dai bambini e dai ragazzi, che meglio di ogni adulto hanno la giusta sensibilità ed entusiasmo. Dietro a questi numeri, che possono sembrare sterili, in realtà c’è l’impegno serio di una città, di 42.600 famiglie, di cui 37.000 servite dal servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti. Il risultato dimostra come sia necessario lavorare seriamente, tutti insieme, comprendendo il valore dell’ambiente, della tutela del nostro territorio e della nostra città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’impegno di questa amministrazione si è concretizzato, lasciando però aperti percorsi importanti che sarà nei prossimi anni necessario perseguire. Da un lato i controlli ed il lavoro serio e costante per la pulizia della città. Si tratta di un’attività necessaria, per dare risposta alla bellezza delle nostra città da un lato, ma anche ai tanti cesenati che amano la propria città, e si impegnano seriamente per perseguire i risultati di corretta gestione dei rifiuti. Numerose le sanzioni svolte in questo senso, grazie all’uso di foto-trappole ed al supporto della polizia municipale. Ulteriori telecamere sono in arrivo e, a supporto, sono stati certificati come agenti accertatori, anche operatori del servizio di raccolta del rifiuto. Sarà inoltre necessario, lavorare in ottica di tariffa puntuale, legando l’importo della tassa in base ai rifiuti effettivamente prodotti. Infine, sfida importante, sarà creare politiche in grado di ridurre la produzione di rifiuti a monte, supportando famiglie, imprese ed attività commerciali, in una gestione più sostenibile delle proprie attività. Visioni integrate e coraggiose e politiche serie sono l’unica risposta concreta alla gestione di un tema, che sappiamo essere di assolutamente non facile soluzione, ma i cui esiti impattano su ognuno di noi. L’obiettivo deve essere quello di mantenere alta la qualità della vita e vivere in una città sempre più pulita e bella, come Cesena e i cesenati si meritano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento