rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Cronaca Cesenatico

Raccolta differenziata, calano i "bollini gialli" per chi abbandona i rifiuti fuori dai contenitori

I sacchi fuori dai contenitori del rifiuto indifferenziato non vengono raccolti e considerati abbandoni, sanzionabili per legge. Disponibili un servizio dedicato per presidi sanitari e contenitori extra per famiglie con più di 4 componenti o con animali domestici

A un mese dall’attivazione, il servizio di controllo di Hera per migliorare la raccolta differenziata a Cesenatico sta dando buoni risultati: i bollini gialli posizionati sui contenitori o sacchi per segnalare i conferimenti non corretti sono diminuiti notevolmente: dai circa 1.500 delle prime due settimane si è scesi a 1.000 nelle ultime due.

.Dal 18 marzo, infatti, nelle13 zone in cui è stato suddiviso il territorio cesenaticense, non vengono più raccolti i sacchi fuori dal contenitore per l’indifferenziato e viene posizionato dagli operatori Hera il bollino giallo, uno dei sistemi studiati per migliorare il conferimento dei materiali di scarto.

Si tratta di un effetto della tariffa puntuale (TCP), attiva dal 1° gennaio scorso e che rientra nelle strategie individuate dal Piano regionale dei rifiuti per incentivare la corretta separazione dei rifiuti, per quantità superiori di indifferenziato rispetto a quelle consentite, i sacchi posizionati al di fuori del contenitore non vengono raccolti e saranno considerati abbandoni, che sono sanzionabili per legge.

La tariffa puntuale

Nella nuova tariffa, fatturata direttamente da Hera, diversamente dalla Tari, l’importo è calcolato non solo in base alla superficie dell’immobile e al numero degli occupanti (per le utenze domestiche) o alla categoria di attività svolta (per le utenze non domestiche) ma anche sulla quantità di rifiuto indifferenziato conferito. Se nell’arco dell’anno si effettua un numero di svuotamenti superiore a quelli minimi previsti, questi saranno addebitati nella bolletta di conguaglio: per introdurre in modo graduale questo cambiamento, per il primo anno di applicazione della TCP gli svuotamenti extra di Indifferenziato saranno misurati ma non verranno applicati i costi aggiuntivi corrispondenti alle eccedenze (Quota Variabile Aggiuntiva). Il rifiuto indifferenziato viene conteggiato considerando i litri corrispondenti all’intero volume del contenitore, quindi per risparmiare è meglio esporlo solo quando è pieno oppure, se si utilizza il cassonetto Smarty (apribile con tessera), di gettare un sacchetto riempito adeguatamente. Separando bene i rifiuti, infatti, resta poco da gettare nell’indifferenziato e questo permette una bolletta più leggera e il recupero di quantità sempre maggiori di organico, carta, plastica e vetro.

Sono a disposizione, per chi ne avesse necessità, un servizio dedicato per la raccolta di presidi sanitari monouso (pannolini/pannoloni), e contenitori aggiuntivi per famiglie con più di 4 componenti, oppure in possesso di animali domestici.    Le famiglie costrette ad utilizzare presidi sanitari (pannolini/pannoloni), oltre ad avere diritto a passaggi aggiuntivi per la raccolta del rifiuto indifferenziato, comunicando ad Hera la loro necessità, potranno godere di una franchigia sugli svuotamenti eccedenti quelli minimi previsti, senza avere addebiti a conguaglio. Chi invece produce quantità considerevoli di rifiuto indifferenziato per numerosi componenti del nucleo familiare o per possesso di animali domestici, non potranno godere di passaggi aggiuntivi, ma potranno richiedere bidoni extra: eventuali sforamenti degli svuotamenti minimi non godranno di franchigia e saranno conteggiati a conguaglio l’anno successivo.

Dove ritirare il kit

Le famiglie e attività che non hanno ancora ritirato il kit, indispensabile per accedere alla raccolta rifiuti (bidoncino per l’indifferenziato se serviti dal porta a porta, oppure la Carta Smeraldo se si utilizzano i cassonetti stradali, come in centro storico) possono farlo presso la stazione ecologica di via Mesolino (orario estivo dal 1 aprile al 30 settembre: lunedì-mercoledì-venerdì  8.30-14.30, martedì e giovedì 13.30-18.30, sabato 8.30-19.30 e domenica  9-12), oppure presso lo sportello Hera in Via Leonardo Da Vinci 35 (orari: dal lunedì al venerdì 8-13.30 e lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì 14.30-17).

Le attività possono recarsi ai punti di distribuzione per i bidoncini da 40 litri, mentre per i contenitori più grandi (carrellati), devono contattare il numero verde 800.999700 per definire la data del sopralluogo del tecnico Hera in azienda per concordare la volumetria idonea.

I canali di contatto Hera

Per eventuali richieste di chiarimenti è possibile contattare il Servizio Clienti Hera 800 999500 (famiglie) e 800999700 (attività), numeri verdi gratuiti attivi dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18; allo stesso canale di contatto è possibile richiedere contenitori dedicati, ad esempio per nuclei familiari numerosi, o per esigenze particolari certificate. Per informazioni e segnalazioni è disponibile la sezione del sito https://www.gruppohera.it/assistenza/casa/ambiente/la-raccolta-nel-tuo-comune dove, selezionando il Comune di Cesenatico, è possibile consultare le FAQ (risposte alle domande più comuni), e l’app di Hera Il Rifiutologo, scaricabile gratuitamente per iPhone/iPad e Android - oggi integrata con Alexa, l’intelligenza artificiale di Amazon - su www.ilrifiutologo.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata, calano i "bollini gialli" per chi abbandona i rifiuti fuori dai contenitori

CesenaToday è in caricamento