menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccogliere il legname nei fiumi trasportato dalle piene, come fare

Dopo le diverse piene nei fiumi, il Servizio Sicurezza territoriale di Forlì-Cesena dell’Agenzia regionale della Protezione civile ha rinnovato l’autorizzazione alla raccolta del legname

Dopo le diverse piene nei fiumi, il Servizio Sicurezza territoriale di Forlì-Cesena dell’Agenzia regionale della Protezione civile ha rinnovato l’autorizzazione alla raccolta del legname in alveo da parte dei privati. Un modo per contribuire efficacemente alla riduzione del rischio idraulico velocizzando gli interventi, riducendo la burocrazia e senza costi per l’amministrazione pubblica. Anche per l’anno 2021 è dunque autorizzata, ad uso familiare (personale e domestico), la raccolta manuale del legname caduto nell’alveo o trasportato in prossimità delle sponde in aree demaniali del reticolo idrografico dei fiumi interessati.

Basterà inviare una semplice comunicazione scritta alla sede competente del Servizio e per conoscenza al Comune territorialmente interessato. Nella comunicazione si dovranno indicare il nominativo del richiedente e il relativo indirizzo e numero di telefono; il corso d’acqua, la località e il tratto interessati; il periodo in cui si svolgerà la raccolta. I riferimenti per i  fiumi avio, Borello, Rubicone e Pisciatello e loro affluenti e rii minori: sede di Cesena (via Leopoldo Lucchi 285). L’indirizzo mail è: stpc.forlicesena@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento