Cronaca

Quartiere x quartiere, tocca al Cervese Nord: si faranno la palestra e sei rilevatori di velocità

Riprendono, dopo la pausa delle festività pasquali, gli appuntamenti dell'iniziativa "Quartiere x Quartiere" voluta dall'Amministrazione comunale per confrontarsi con i cittadini su quanto è stato realizzato nei diversi quartieri della città e per illustrare i progetti futuri. Tocca al Cervese Nord

Riprendono, dopo la pausa delle festività pasquali, gli appuntamenti dell’iniziativa “Quartiere x Quartiere” voluta dall’Amministrazione comunale per confrontarsi con i cittadini su quanto è stato realizzato nei diversi quartieri della città e per illustrare i progetti futuri. Venerdì 10 aprile, dalle 18 alle 20.30, il sindaco Paolo Lucchi, l’Assessore ai Lavori pubblici Maura Miserocchi e gli altri rappresentanti della Giunta incontreranno i residenti del Cervese Nord e i consiglieri nella sede del quartiere in via Fratelli Latini, 24 a San Giorgio. All’ordine del giorno la presentazione di molti progetti tra i quali la realizzazione della nuova palestra di San Giorgio a servizio delle scuole e dei residenti del quartiere e la messa in sicurezza del centro di San Giorgio.

“Gli interventi che attendono il Cervese Nord – spiegano il Sindaco, Paolo Lucchi e l’Assessore ai Lavori pubblici, Maura Miserocchi - saranno di una certa rilevanza. Innanzitutto la palestra che verrà realizzata accanto alla scuola elementare di San Giorgio andrà a rispondere a un’esigenza mostrata non solo dagli studenti delle scuole, ma anche dall’intero quartiere. Si tratta di una struttura perfettamente attrezzata per rispondere alle richieste di tutti gli amanti delle attività sportive. Nel piano degli interventi non abbiamo però dimenticato l’aspetto della sicurezza e siamo riusciti a garantire lavori per limitare la velocità delle auto in transito e permettere una mobilità più sicura per tutti”.

Interventi principali - L’amministrazione, sul fronte dei lavori pubblici, ha messo in cantiere per il quartiere interventi per oltre tre milioni e 100mila euro: la parte più rilevante (1.945.000 euro) sarà assorbita dalla costruzione della nuova palestra di San Giorgio, accanto alla scuola elementare, che sarà fruita dagli studenti delle scuole e da tutta la cittadinanza, dalla riqualificazione della via San Giorgio (200mila euro) e dalla messa in sicurezza del Rio Granarolo (un milione di euro). Novemila saranno invece gli euro destinati alla realizzazione del basamento per la collocazione del busto di Borghesi; mentre seimila sono gli euro previsti per la sistemazione dell’area verde “Doglio Carlo” a Calabrina con l’apposizione di giochi e arredi. Sul fronte della mobilità e delle infrastrutture, 50mila euro saranno investiti per la messa in sicurezza del quartiere con la sistemazione di sei rilevatori di velocità; 24mila gli euro per la sistemazione della banchina in via San Giorgio da via Melona a via Parataglio e 15mila per realizzare il dosso in via Cervese, all’intersezione con via Montaletto e relativa messa in sicurezza dell’uscita della pista ciclabile. L’incontro di venerdì 10 aprile sarà quindi l’occasione giusta per confrontarsi con la cittadinanza e raccogliere suggerimenti e idee per il quartiere.

Interventi già realizzati - Dal 2011 ad oggi molteplici interventi hanno reso più sostenibili dal punto di vista energetico gli edifici del Cervese Sud e molti sono stati i lavori che hanno interessato le scuole. Complessivamente sono stati spesi 327.384 euro per opere pubbliche; l’opera più consistente (137.149 euro) ha interessato la scuola elementare e media di San Giorgio con la dotazione di un impianto fotovoltaico “Energie per la città”. Stesso discorso (63.921 euro) per la scuola dell’infanzia di Calabrina. Tra il 2011 e il 2012 per una spesa complessiva di 76.497 euro sono state messe in rete le caldaie delle due sedi di quartiere, della Elementare di Gattolino, della Elementare e Media di San Giorgio e della Materna di Calabrina. Non va dimenticata l’installazione nel 2014 per 6.500 euro di una casa dell’acqua in via Montaletto a San Giorgio. 1500 infine gli euro spesi per la sistemazione dell’area verde di via Volontari della Libertà con l’apposizione di panchine, cestini e alberature.

Più di un milione e mezzo di euro sono stati invece spesi per il capitolo Infrastrutture e Mobilità. La parte del leone, in questi ultimi anni, l’hanno fatta le manutenzioni stradali (586mila euro), ma non vanno dimenticati i 350mila euro spesi per il piano di limitazione della velocità e della sicurezza nell’area della centuriazione romana a San Giorgio. Trecentomila euro ha invece speso la Provincia per creare il collegamento via Cervese - via Calabria, mentre sono stati 200mila gli euro investiti per realizzare la rotonda di Ponte Cucco. Cinquantamila infine gli euro destinati agli attraversamenti pedonali rialzati in via San Giorgio e 80mila quelli spesi per la sistemazione di via Bagnile con la tombinatura dei fossi.

Il prossimo appuntamento con i quartieri è fissato per lunedì 13 aprile al Valle Savio: in questa occasione si parlerà, tra gli altri progetti, della riqualificazione e valorizzazione di San Carlo e della scuola elementare e della palestra di San Vittore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quartiere x quartiere, tocca al Cervese Nord: si faranno la palestra e sei rilevatori di velocità

CesenaToday è in caricamento