rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca

"Puntiamo un faro su questa terribile malattia", anche Anteas pronta alla partenza della 'Maratona Alzheimer'

“Anteas Cesena- afferma il Presidente Franco Cedioli - è vicino da sempre al tema dell’Alzheimer e propone diversi progetti in aiuto degli anziani e della solitudine che spesso vivono"

Anteas Cesena (Associazione nazionale tutte età per la solidarietà) insieme al presidente nazionale Loris Cavalletti ed il Presidente regionale Massimo Fossati saranno presenti alla partenza della marcia solidale dallo Stadio Manuzzi di Cesena assieme a tutte le altre autorità  e i volontari Anteas avranno con uno stand che offrirà ristoro ai maratoneti per  arrivare al parco di Levante di Cesenatico.

“Anteas Cesena- afferma il Presidente Franco Cedioli - è vicino da sempre al tema dell’Alzheimer e propone diversi progetti in aiuto degli anziani e della solitudine che spesso vivono. Da quest’anno, ad esempio, sia nel territorio della Vallesavio che del Rubicone abbiamo organizzato diversi eventi presso le case di riposo per accompagnare gli ospiti, nelle diverse situazioni in cui si trovano comprese le demenze cognitive, in percorsi che stimolino le relazioni e la memoria. Dal “jukebox della memoria” con le canzoni di una volta al “diario dei ricordi”, per stimolarli fatti ed eventi della giovinezza e del percorso della vita, oppure “la cucina dei nonni”, il tutto volto a conservare e stimolare le relazioni fra e con i nostri anziani”.

L’ Alzheimer è un tipo di demenza con un lento e progressivo declino delle funzioni mentali che includono memoria, pensiero, giudizio e capacità di apprendimento. Nel 60-70% delle persone anziane che soffrono di demenza, la causa è proprio l’ Alzheimer, che diventa più frequente con l’avanzare dell’età. “Queste persone- conclude Cedioli- hanno bisogno di relazionarsi fra di loro, accompagnati da tutte le figure che si prendono cura di loro. Questi momenti sono certamente importanti per puntare un faro su questa terribile malattia per aumentare l’attenzione sul problema e creare momenti di sostegno al malato e di sostegno alla ricerca, l’unica via possibile per trovare finalmente risposte adeguate a migliorare la qualità della vita delle persone colpite e delle loro famiglie”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Puntiamo un faro su questa terribile malattia", anche Anteas pronta alla partenza della 'Maratona Alzheimer'

CesenaToday è in caricamento