Pulizie nelle scuole: "Internalizzazione mette a rischio 80 posti di lavoro"

Cgil, Cisl e Uil: "Nessuno deve restare escluso, rispetto al processo di internalizzazione dei servizi di pulizia, ausiliariato e mantenimento del decoro nelle scuole"

Dall'1 gennaio 2020 verrà dato il via all'internalizzazione del servizio di pulizie delle scuole, fino ad  oggi gestito a livello nazionale principalmente da aziende di multiservizi, e peculiarità del nostro  territorio, da Cooperative Sociali di inserimento lavorativo di persone svantaggiate e con disabilità, Cils e Cis Rubicone". E' quanto rendono noto Cgil, Cisl e Uil, che chiedono "necessarie risposte per tutte le lavoratrici e i lavoratori, visto che la bozza di decreto interministeriale ad oggi mette a rischio 5mila lavoratrici  e lavoratori a livello nazionale, e un'ottantina a livello del nostro territorio. Nessuno deve restare escluso, rispetto al giusto e importante processo di internalizzazione dei  servizi di pulizia, ausiliariato e mantenimento del decoro nelle scuole statali italiane previsto dal primo gennaio 2020".

Cgil, Cisl e Uil chiedono garanzie per il "personale che, pur avendo i requisiti per l'internalizzazione, non risulta però  direttamente assunto dall'azienda multiservizi intestataria dell'appalto, ma in comando, proprio  per la salvaguardia occupazionale in questi ultimi anni delle Cooperative Sociali coinvolte e della  loro mission di inserimento lavorativo.  A pochi giorni dalla mobilitazione e da un partecipato Sciopero Nazionale, Fp Cgil, Fisascat Cisl e Uil Fpl rilanciano la necessità di definire una soluzione per la continuità occupazionale di tutti  gli operatori e le operatrici coinvolte nei cosiddetti Appalti Storici, soprattutto considerando il  coinvolgimento in tali servizi di personale con disabilità". 

"La bozza di Decreto Interministeriale che ad oggi prevede 11.236 assunzioni dirette, paventa una  perdita occupazionale di 4.783 lavoratori. Una situazione inaccettabile, si rivendica una gestione  coordinata della vertenza attraverso l’attivazione di una cabina di regia che coinvolga perlomeno i ministeri dell’Istruzione, del Lavoro e dell’Economia, al fine di garantire la contestualità degli  interventi utili alla piena occupazione di tutti i lavoratori coinvolti.  Dire che con questa manovra si risparmiano 170 milioni di euro, fino ad oggi utilizzati per dare un  lavoro e un salario ai 16mila lavoratori impiegati, significa avallare quasi 5mila licenziamenti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sindacati, infine, sollecitano "l‘attivazione del tavolo di confronto e interventi integrativi  finalizzati ad una gestione flessibile del processo di internalizzazione, che dovrà avere i caratteri  dell’inclusività e dell’adeguatezza degli strumenti e delle risorse per confermare a tutte le  lavoratrici e lavoratori un posto di lavoro e un reddito anche dopo il 1 gennaio 2020". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento