Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Bagno di Romagna

Protezione civile, sedi più sicure: 150mila euro dalla Regione per la Valle del Savio

L'assessore Gazzolo: "I Centri di protezione civile sono nodi strategici per rendere le comunità più preparate ad affrontare i rischi"

Poli di protezione civile più sicuri in caso di terremoto a Parma, con l'adeguamento sismico del Centro Unificato Provinciale, a Faenza (Ra) dove sarà riqualificata la sede del Coordinamento provinciale del volontariato e a Fiorenzuola (Pc) dove sorgerà la nuova sede sovracomunale della Protezione civile Val d’Arda. Una nuova Caserma dei Vigili del fuoco a Lugo, nel ravennate, un eliporto a Modena e 7 Centri operativi comunali - cuori pulsanti del sistema di protezione civile a livello locale - che potranno contare su sedi più adeguate e funzionali. È il pacchetto di 26 interventi in tutte le province, da Piacenza a Rimini, approvato dalla Giunta regionale per potenziare la rete delle strutture di protezione civile dell’Emilia-Romagna. Sono inseriti in un Piano triennale che, fino al 2021, mette in campo quasi 3 milioni 300 mila euro.   

“Far crescere la rete delle strutture di protezione civile diffuse sull'intero territorio e la dotazione delle attrezzature a loro disposizione- afferma l’assessore regionale alla Protezione civile- Paola Gazzolo-, è fondamentale per rendere le nostre comunità più resilienti e preparate ad affrontare i rischi che il cambiamento climatico rende evidenti. Si tratta di veri presidi per la sicurezza: l'Emilia-Romagna ha fatto la scelta strategica di crearne di nuove e rendere quelle esistenti moderne, efficienti ed attrezzate”.

I nuovi fondi serviranno anche per migliorare e potenziare le strutture sovracomunali, acquistare attrezzature di telecomunicazione, apparati ricetrasmittenti e realizzare campi macerie per l'addestramento delle unità cinofile.

In particolare sono in arrivo a Piacenza 730 mila euro per quattro interventi; a Parma 690 mila euro per sette interventi; a Reggio Emilia 475 mila euro per tre interventi; a Modena 200 mila euro per un intervento; a Bologna 154 mila euro per quattro interventi; a Ferrara 170 mila euro per due interventi; a Ravenna 450 mila euro per due interventi; a Forlì-Cesena 250 mila euro per due interventi e infine a Rimini 150 mila euro per un intervento.

“Con questo nuovo Piano- chiude Gazzolo- salgono a 12 milioni e mezzo di euro le risorse investite dall'avvio del mandato del presidente Bonaccini a testimonianza di un impegno costante a fianco di Comuni, Unioni e associazioni di volontariato che ha contraddistinto l'intera legislatura e ha consentito di finanziare 140 interventi nell'intera regione tra centri e dotazioni".

19 nuovi Centri di protezione civile nel corso del mandato

Sono in tutto 19 i nuovi Centri di Protezione civile finanziati nel corso del mandato, a partire dal 2015. La loro realizzazione si unisce al potenziamento e al miglioramento di quelli già esistenti sul territorio.

In particolare, si tratta del Polo logistico nazionale a Piacenza - a cui la Regione ha finora contribuito con 1 milione 600 mila euro - e il Centro Unificato Provinciale di Ferrara; tre strutture sovracomunali a Rivergaro, Fiorenzuola e Castelvetro, nel piacentino; due magazzini a servizio della protezione civile di Villanova d'Arda e dell'Unione V. Nure Val Chero sempre in provincia di Piacenza; tre Centri operativi comunali a Fornovo (Pr), Casina e Albinea (Re) e una sede operativa della protezione civile a Cozzano di Langhirano (Pr); quattro strutture polifunzionali delle quali due nel reggianno, a Castelnovo ne Monti e a Carpineti, una Casa della Protezione civile a S. Prospero nel modenese, una struttura di prima assistenza alla popolazione a Crevalcore nel bolognese. E ancora: l'eliporto notturno a Modena; una sala radio con foresteria a Berceto, nel parmense e due caserme dei Vigili del fuoco, per il Distaccamento volontario di Luzzara nel reggiano e a Lugo, nel Ravennate.

Gli interventi a FORLI’ CESENA

In provincia di Forlì-Cesena sono previsti contributi per 250 mila euro destinati a due interventi di potenziamento delle strutture di Protezione civile.

L’Unione dei Comuni Valle del Savio (Bagno di Romagna, Cesena, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina, Verghereto) beneficerà di un contributo di 150 mila euro per potenziare l'Ufficio gestione associata di Protezione civile con l’installazione di un sistema di monitoraggio/allertamento, l’acquisto di cartellonistica, l’adeguamento delle dotazioni tecniche e strumentali dei Centri operativi dell'Unione, l’adeguamento dell’area di ammassamento di Cesena e la realizzazione di un’area di addestramento cinofila di Cesena.

Altri 100 mila euro garantiranno il miglioramento sismico dei padiglioni fieristici di Forlì, individuati come area di prima assistenza e ammassamento dei soccorritori in caso di emergenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione civile, sedi più sicure: 150mila euro dalla Regione per la Valle del Savio
CesenaToday è in caricamento