menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per la Protezione Civile un intenso programma di addestramento nel weekend

Interverranno 105 volontari appartenenti a varie associazioni di protezione civile e con diverse specializzazioni al fine di garantire un adeguato interscambio di professionalità

E’ un intenso programma di addestramento di protezione civile, quello messo in campo dall’Unione Comuni Valle del Savio e dal Comune di Cesena, che da venerdì a domenica, si preparano a vivere tre giornate di attività formative e di addestramento sul Monte Fumaiolo. A condurle saranno le associazioni di volontariato di protezione civile “Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile” del Comune di Cesena, la “Croce Rossa Italiana” comitato locale di Cesena e volontari di altri comitati, “Le Aquile” – unità cinofile da soccorso” di Lugo, “Vigilanza Antincendio Boschivo”, con sede a Lugo, “Centro Soccorso Sub R.Zocca” di Cesena, “Associazione Psicologi per i Popoli dell’Emilia Romagna”, volontari di protezione civile che appartengono all’Arma dei Carabinieri, con la partecipazione di altre associazioni come la Protezione Civile Alto Savio, Misericordia di Balze di Verghereto, Protezione Civile di Savignano e Gev Umbria.

Interverranno 105 volontari appartenenti a varie associazioni di protezione civile e con diverse specializzazioni al fine di garantire un adeguato interscambio di professionalità. Grazie al Comune di Verghereto si potrà utilizzare il Centro Visite Monte Fumaiolo, mentre il Coordinamento provinciale di Protezione civile di Forlì-Cesena metterà a disposizione tutte le attrezzature necessarie per allestire il campo base. Saranno presenti anche il sindaco di Cesena Paolo Lucchi e il prefetto di Forlì-Cesena Fulvio Rocco De Marinis. L’addestramento simulerà la ricerca di persone scomparse, impiegando unità cinofile da soccorso e squadre di volontari di supporto. Verranno inoltre affrontate tematiche proprie della protezione civile, con cenni sulla cartografia e uso del Gps, uso del drone nelle ricerche e delle termocamere nelle ricerche notturne, telecomunicazioni e apparecchiature radio, rischio idro, guida sicura fuoristrada.

La mattina di domenica sarà dedicata a lezioni teorico-pratiche che verteranno sulla “Preservazione della scena del crimine”, nel caso in cui venga ritrovato il disperso deceduto e sui “Disturbi post- traumatici del volontario di protezione civile”. “Saranno tre giorni formativi importanti per approfondire l’addestramento, strumento di prevenzione più che mai efficace e fondamentale per la nostra città e inoltre si verificheranno anche i piani di emergenza da mettere in campo - sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore all’Ambiente Francesca Lucchi – Le azioni di queste giornate saranno mirate a testare il modello di intervento, aggiornare, integrare le conoscenze e il grado di preparazione di ogni volontario, verificando l’adeguatezza delle risorse e preparando i soggetti interessati alla gestione delle emergenze e ai corretti comportamenti da adottare”. Al termine delle tre giornate, ad ogni volontario verrà rilasciato un attestato di frequenza.

            

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento