Antenna di villachiaviche, contestatore fa da scudo umano e finisce denunciato

Il presidente del comitato stesso sarà convocato in commissariato per un ammonimento in quanto il presidio di protesta, quello che non ha intralciato i lavori, non sarebbe stato comunicato come previsto dalla normativa

La disobbedienza civile si è inevitabilmente trasformata in segnalazione in procura. Per la polizia infatti è stata eccessiva e sopra le righe la manifestazione di dissenso di un imprenditore di 57 anni, membro del comitato contro la costruzione dell'antenna Telecom di Villachiaviche, manifestazione a titolo personale e da cui il comitato davanti alle forze dell ordine ha preso le distanze. Tuttavia il presidente del comitato stesso sarà convocato in commissariato per un ammonimento in quanto il presidio di protesta, quello che non ha intralciato i lavori, non sarebbe stato comunicato come previsto dalla normativa.

È il bilancio della giornata di protesta che ha tenuto banco nella giornata di martedì lungo la gronda-bretella contro la realizzazione della contestatissima antenna telefonica Telecom. Se i contestatori hanno manifestato con un presidio fatto di striscioni e proteste, la stessa cosa non si può dire per il 57enne che invece ha tentato di frapporsi mettendosi davanti alla betoniera per bloccarla. Inoltre avrebbe tentato di impedire l'accesso alla area dei lavori mettendo il proprio furgone di traverso nel pomeriggio e ignorando l'invito delle forze dell'ordine a lasciare libero il passaggio.

Diversi momenti di tensione che hanno tenuto sotto scacco le pattuglie della polizia con diverse chiamate al 113. Alla fine anche un poliziotto ci ha rimesso. Nel tentativo di "placcare" il contestatore, infatti, l'agente è rimasto lievemente ferito con una prognosi di 5 giorni. La polizia ha ravvisato possibili reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, violazione di domicilio e mancata esecuzione delle indicazioni impartite dalle autorità di pubblica sicurezza in quanto il 57enne non si è presentato in commissariato come ordinato. Valuterà nel dettaglio la procura della repubblica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo l' Ausl di Cesena ha notificato nella giornata di mercoledì nuove prescrizioni alla ditta esecutrice dei lavori, ampliando l'area di cantiere da recintare con reti metalliche  e prendendosi 10 giorni di tempo per analizzare il materiale inerte  da riporto utilizzato per realizzare la piattaforma per la ruspa. Per 10 giorni quindi non si potrà procedere coi lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento