rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Carabinieri al Montefiore? Il Sap: "Per il Commissariato invece totale inerzia"

Bene il progetto per dare ai carabinieri una nuova e più moderna sede, dopo che la storica caserma di via Montanari è diventata inagibile, ma senza dimenticare il Commissariato di Polizia, anch'esso in condizioni precarie

Bene il progetto per dare ai carabinieri una nuova e più moderna sede, dopo che la storica caserma di via Montanari è diventata inagibile, ma senza dimenticare il Commissariato di Polizia, anch'esso in condizioni precarie e in spazi ristretti e inadeguati. E' quanto rileva il sindacato di polizia Sap, col segretario provinciale Roberto Meloni: “E’ di questi giorni la notizia della definizione dell’accordo per la costruzione della nuova caserma di Carabinieri a Cesena in zona Montefiore. Tutto ciò che va nella giusta direzione del miglioramento logistico e delle condizioni di lavoro per il personale delle forze dell’ordine, che si traduce poi in un accrescimento dell’efficacia dell’azione di prevenzione e repressione dei reati, è sicuramente da noi accolto con favore”.

C'è il “però”: “Rimane però la grande insoddisfazione perché, sul fronte del trasferimento a nuova sede per il Commissariato di Cesena, ancora tutto tace. Abbiamo appreso dagli organi di stampa che per la nuova caserma si spenderanno 5,7 milioni di euro per la costruzione e che il canone di affitto annuale ammonterà a poco più di 200.000 euro (a cui si dovrebbero sommare le spese relative alle altre 3 caserme presenti sul territorio comunale a Borello, San Carlo e Macerone). Segnaliamo che si tratta di una cifra che è addirittura quasi il doppio di quello che si spende attualmente per il Commissariato”.

“Ci preme rammentare che il Commissariato di Cesena, in cui lavorano quasi un centinaio di poliziotti, è uno dei commissariati più grandi d’Italia la cui importanza sicuramente supera anche alcune città capoluogo di provincia. Oggi purtroppo langue in una sede oramai inidonea, poco funzionale e, soprattutto, poco sicura anche alla luce del periodo che stiamo attraversando. Ogni giorno sono diverse centinaia le persone che affollano i nostri uffici per una denuncia, richiedere un passaporto, ottenere un porto d’armi. Per non parlare dell’immensa e meritoria opera dell’ufficio immigrazione nella gestione e definizione delle moltissime richieste di rilascio dei permessi di soggiorno. Centinaia di persone alle volte costrette ad aspettare l’orario di apertura o il proprio turno in mezzo alla strada e sotto l’acqua perché gli spazi interni sono insufficienti”.

“Tutte attività proprie e uniche che differenziano la Polizia di Stato dalle altre forze di polizia. Per questo motivo ancora non comprendiamo la grande inerzia ed il disinteresse sul tema del trasferimento del Commissariato ad altra sede. Ricordiamo che il tanto agognato trasferimento potrebbe avvenire sfruttando spazi già di proprietà del demanio, e precisamente quelli del C.A.P.S., con una conseguente spesa, in termini di lavori di adeguamento e canone di locazione, sicuramente di gran lunga inferiore della costruzione ex novo della caserma al Montefiore. Ricordiamo inoltre che il Sindaco Lucchi, qualche tempo fa, aveva dato la propria disponibilità ad anticipare le spese salvo poi ottenerne il rimborso dilazionato”.

“Siamo a conoscenza del grande interesse del Prefetto, del Questore e del Dirigente del Commissariato sull’argomento, tutti consci dell’esigenza di trasferimento, e per questo appare incomprensibile l’immobilità di chi dovrebbe impegnarsi per dotare, finalmente, gli operatori della Polizia di Stato di una struttura sicura, idonea ed accogliente e la città di una struttura all’altezza degli standard che merita. I vantaggi del trasferimento sono indubbi e non solo economici. Per questo motivo è nostra intenzione porre la questione all’attenzione della Segreteria Nazionale del SAP per una forte rivendicazione in seno al Dipartimento. Da troppo tempo, infatti, Roma pare disinteressarsi del nostro territorio come dimostrano i movimenti del personale che “dimenticano” la nostra provincia nonostante le belle promesse dei parlamentari locali e le passerelle dei sottosegretari”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri al Montefiore? Il Sap: "Per il Commissariato invece totale inerzia"

CesenaToday è in caricamento