La città che non va, alcune case a Bulgarnò restano senza cassonetto

Nuova segnalazione nell'ambito della rubrica della 'Città che non va', la raccolta di suggerimenti dei cittadini cesenati per migliorare la città. A volte anche l'assenza di un cassonetto può determinare un grande disagio

Nuova segnalazione nell’ambito della rubrica della ‘Città che non va’, la raccolta di suggerimenti dei cittadini cesenati per migliorare la città. A volte anche l’assenza di un cassonetto può determinare un grande disagio, come in questo caso. Per inviare le segnalazioni (che non devono essere anonime e possibilmente corredate da materiale fotografico): redazione@romagnaoggi.it. Parallelamente è possibile inviare anche segnalazioni su cosa funziona particolarmente bene in città, nella consapevolezza che si cresce anche con i buoni esempi.

A BULGARNO’ CASE SENZA CASSONETTO

Scrive nella sua segnalazione Elisa Venturi: “Vivo nella piccola frazione di Bulgarnò. Qualche settimana fa, abbiamo finalmente ricevuto anche noi le buste per la raccolta differenziata. Ricevendo tali buste ho subito pensato che il Comune avrebbe posizionato vicino al cassonetto della mia zona i tre contenitori differenziati. Purtroppo non è stato così. A distanza di qualche giorno è stato rimosso il cassonetto della raccolta indifferenziata, privando me e ben altre 7 famiglie di un servizio che abbiamo sempre pagato e tutt'ora paghiamo. Tutto questo crea un grande disagio per tutti, costringendoci a raggiungere i cassonetti più "vicini"  (a più di 700 metri) in macchina. Cosa che diventa impossibile per alcuni miei vicini, persone anziane che non possono spostarsi in macchina e che riuscivano a raggiungere il vecchio cassonetto solo a piedi o con l'aiuto di una bicicletta. Abbiamo chiesto informazioni al servizio per i cittadini, e ci hanno risposto (anche malamente) che il qualche modo avremmo dovuto organizzarci, cominciando a portare i rifiuti nei nuovi cassonetti. Non riuscivo a credere alle parole che mi venivano dette.  E' un servizio che noi paghiamo, il cassonetto che ci è stato tolto era li da molti anni. Vorrei una risposta esaustiva e un provvedimento che possa risolvere il nostro disagio”. La cittadina manda anche una fotografia esplicativa della situazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento