La città che non va, "Ponte Abbadesse bloccato dalle gare sportive"

Un quartiere tenuto bloccato da corse podistiche e ciclistiche. La protesta arriva all'interno della rubrica 'La città che non va', l'iniziativa di CesenaToday che raccoglie le segnalazioni dei cittadini

Un quartiere tenuto bloccato da corse podistiche e ciclistiche. La protesta arriva all’interno della rubrica ‘La città che non va’, l’iniziativa di CesenaToday che raccoglie le segnalazioni dei cittadini sui piccoli e grandi problemi di Cesena. Parallela e sempre aperta è l’altra iniziativa, la “Cesena che funziona”, che permette invece di segnalare i tanti buoni esempi che abbondano in città, così da indicarli come buone pratiche per i cittadini cesenati. Per inviare la tua segnalazione (non anonima e possibilmente munita di materiale fotografico): redazione@romagnaoggi.it

PONTE ABBADESSE BLOCCATO DALLE GARE SPORTIVE

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scrive nella sua segnalazione su Facebook Otello Rossini: “Un quartiere, Ponte Abbadesse di Cesena con un'unica strada di accesso e quindi di uscita avrà grosse difficoltà di movimento dalle 8 del mattino fino alle 15. Un disagio che si ripete nel corso dell'anno per manifestazioni podistiche e ciclistiche, un disagio che coinvolge centinaia di cittadini costretti a sottostare ad una restrizione quasi totale. Cosa ne sanno gli organizzatori e le forze dell'ordine preposte delle eventuali urgenze che possono verificarsi nell'arco di una mezza giornata? Nulla, però restano inflessibili ad ogni motivazione addotta, sei chiuso in casa e tanto basta. La podistica di San Giovanni, la corsa dilettanti in bici che con i tre passaggi del circuito bloccano per 4 ore tutto il quartiere, altre podistiche, almeno due con grosse limitazioni e poi, ultima chicca il Memorial Pantani. Memorial di che cosa poi? Di un corridore che andava forte in salita sul quale però aleggia lo spettro del doping. Con tante strade che offre il panorama delle colline romagnole è propri indispensabile farlo in un quartiere che non dispone di strade alternative per potersi muovere? Non credo che un simile disagio sia giustificato, credo invece che sia un segno di scarso rispetto delle persone che magari di uno sport schiavo del doping, come anche le ultime cronache dimostrano, non sono patiti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento