"Prostituzione in appartamento in aumento. Sfruttate schiave del sesso"

E' difficile ricostruire con precisione la mappa della prostituzione in città, il giro d'affari e come si propaga. Non è un caso che per descrivere ciò che c'è a Cesena si parli di prostituzione invisibile; non quella in strada, ma quella che si confonde nelle stanze dei condomini vicino alle famiglie comuni

E' difficile ricostruire con precisione la mappa della prostituzione in città, il giro d'affari e come si propaga. Non è un caso che per descrivere ciò che c'è a Cesena si parli di prostituzione invisibile; non quella in strada, ma quella che si confonde nelle stanze dei condomini vicino alle famiglie comuni. Il sentore di chi lavora nel progetto Oltre la strada, che ha il compito di dare un'alternativa onesta, è che negli ultimi anni sia aumentata anche a Cesena. Ne è prova l'incremento dei messaggi pubblicitari a pagamento che si trovano in quotidiani, settimanali, riviste e su internet passati da 450 nel 2010 ai 600 del 2012. «Vogliamo far sapere – spiegano gli operatori di Oltre la Strada – che chi frequenta una ragazza in appartamento non dà i soldi a lei, ma ad una organizzazione che la sfrutta: una organizzazione transnazionale che recluta le ragazze nei paesi d'origine, soprattutto in zone di periferia o degradate, per sfruttarle in Italia».

Le ragazze vengono anche spostate di città in città e spesso anche tra regioni. A Cesena le nazionalità che vanno per la maggiore sono tre: est europa, sudamerica e Cina. Le testimonianze raccolte dagli operatori nel corso degli anni raccontano di persone che pensano di entrare nel giro solo per poco tempo. Vengono in Italia per mandare soldi in patria ai genitori o per guadagnare lavorando qualche mese. In realtà uscire dalla morsa è molto difficile visto che partono le minacce verso la ragazza e la famiglia. Senza contare che della vecchia “marchetta” alla ragazza resta poco tolta la percentuale dell'organizzazione, l'affitto, le bollette, le inserzioni pubblicitarie; tutto a suo carico.

Le prestazioni di sudamericane e ragazze dell'est in abitazione si aggirano sui 50-70 euro e ciò che avviene nella casa è sotto il controllo di una connazionale che controlla il flusso di clienti e di cassa; la “madame” è più stanziale nelle abitazioni rispetto le ragazze che vengono spostate di frequente. Per quanto riguarda la pubblicità, ci sono frasi in codice per far capire senza essere espliciti quello che si offre. “Massaggio naturale” significa che si può farlo senza preservativo oppure “senza fretta” significa che non ci sono limiti di tempo.
Per chi arriva dall'America Latina e dai Caraibi c'è un trucco: le ragazze si "sposano" in Spagna diventando comunitarie. A quel punto possono entrare in Italia.

Oltre la Strada è un servizio dell'asp valle savio che rappresenta a livello istituzionale la soluzione per uscire dal giogo dello sfruttamento. Sia sessuale che quello legato alla pratica criminale del caporalato. Per chi è costretto a prostituirsi, Oltre la Strada offre anche tutte le informazioni ed indicazioni per la tutela sanitaria. Il numero verde da contattare è 800 290290

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento